you reporter

Lendinara

Attesa per “Teatro siamo in noi”

Il progetto che coinvolge bambini, famiglie e scuola andrà in scena da ottobre e a dicembre

Attesa per “Teatro siamo in noi”

Rullo di tamburi per “Il teatro siamo noi”, il progetto che porta a teatro bambini, ragazzi, scuole e famiglie, proposto dall’associazione culturale “La Tartaruga”, e ideato dal Comitato Teatro Ballarin di Lendinara. Una manifestazione che gode del sostegno della Fondazione Cassa di risparmio di Padova e Rovigo, in compartecipazione al Comune e alla Regione Veneto. Dal 7 ottobre al 2 dicembre in cartellone gli spettacoli delle migliori compagnie teatrali di “teatroragazzi”, con le sezioni “Il teatro Ballarin con le famiglie” e “Fiabe in biblioteca”, per un totale di sei appuntamenti gratuiti. Il progetto è stato presentato alla Cittadella della cultura alla presenza dei principali soggetti promotori e attuatori, oltre ad una folta platea di docenti. Prestigioso il riconoscimento attribuito dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, che lo ha selezionato tra 134 proposte nell'ambito del bando CulturalMente. Grazie al sostegno della Fondazione, e alla collaborazione con il Comune di Lendinara e la Regione Veneto, La Tartaruga e il Comitato potranno continuare a diffondere e alimentare la passione per il teatro tra i giovanissimi.

Soddisfatto il sindaco Luigi Viaro: “La cultura è sinonimo di accoglienza. Una comunità che si occupa di formare le proprie giovani generazioni è una comunità forte e saggia”. Irene Lissandrin, presidente del comitato del Teatro Comunale Ballarin, direttore artistico del progetto, ha aggiunto: “C’è una presa di coscienza forte su quanto il teatro sia formativo ed educativo per le nuove generazioni, un’esperienza di veloce ed efficace apprendimento perché fa leva sulle emozioni”. “Il Veneto è terrà di teatro e teatri - ha invece esordito Cristiano Corazzari, assessore regionale alla Cultura - Lendinara si conferma sempre più una realtà in cui la gestione della cultura e la sua proposta sono efficaci. Confermo il mio sostegno al progetto che mi fa valutare positivamente tutte le esperienza di teatro che i bambini e ragazzi fanno a scuola. Ho in mente di realizzare un progetto regionale che stimoli un confronto costruttivo fra le realtà dei laboratori scolastici di recitazione”.

Il professore Willy Pagani, consigliere di amministrazione della Fondazione Cassa di risparmio di Padova e Rovigo, ha messo in rilievo “quante opportunità Fondazione Cariparo metta a disposizione per il territorio di Rovigo, un pilastro importante e affidabile a cui il Polesine si appoggia a partire dal sociale. I bandi di Fondazione aiutano a far crescere i ragazzi, a farli diventare cittadini. Un ragazzo che si occupa di cultura avrà reazioni diverse rispetto al bullismo”. Liviana Furegato, presidente dell’associazione La Tartaruga, ha sottolineato infine il beneficio nel trasmettere la passione per il teatro alle nuove generazioni: “In questo modo ci garantiamo continuità di spettatori”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl