you reporter

Delta

Oltre i confini un Delta da amare

Alcuni disabili e le loro famiglie ospiti in piccoli angoli di paradiso incontaminato

L’associazione Barricata Tuna Club, col fondamentale supporto dello sponsor Illumia, in collaborazione con il comune di Porto Tolle, comune di Porto Viro, Proloco di Porto Tolle, i volontari di Luce sul Mare, di Down Rovigo, Barriere Invisibili, Titoli Minori onlus e altri partner, ha organizzato lo scorso lunedì 17 settembre, l’iniziativa “Oltre i confini.. un Delta da aMare” rivolta alle persone con disabilità e alle loro familiari del progetto “un ponte per” di Porto Tolle.
La giornata è stata organizzata dal Barricata Tuna Club.

Il Barricata Tuna Club fu fondato nel 1982, sulle scia delle prime e precedenti esperienze di Big Game condotte in Italia dal primo pioniere Adamo Benfenati, presso Base Squalo, l'embrione di darsena da cui poi, assieme al Club, è sorto l'attuale Porto Barricata. Successivamente, per diverse ragioni venne meno l’iniziale spinta propulsiva e la mitica Bandiera del Barricata Tuna Club, antesignano del Big in Italia, fu ammainata.  Lo scorso anno alcuni appassionati che vissero lo spirito ed i valori di quella magica stagione, l’infanzia del Big Game, con le sue ingenuità e la sua purezza decisero di alzare di nuovo lo storico vessillo. Oggi il Club conta 86 Soci e ha realizzato diversi eventi per riproporsi nell'ambiente; i loro equipaggi hanno partecipato a numerose gare con buoni risultati. Gli obiettivi del Club sono un forte radicamento sul territorio e la collaborazione con i vari soggetti, istituzionali e non, con la finalità di promuovere il territorio e le sue eccellenze, infine consideriamo un nostro punto fermo la sensibilità al sociale.

Il senso della giornata, trascorrere alcune ore in compagnia sulle spiagge del meraviglioso delta del Po; grazie a due barche, del partner Marino Cacciatori Navigazioni, prive di barriere architettoniche e studiate in modo tale da accogliere anche persone con disabilità è stato possibile raggiungere questi piccoli angoli di paradiso e natura incontaminata dove i numerosi o presenti hanno pranzato grazie al partner Bar Trattoria da Yoghi, ballato e fatto un bagno rinfrescante godendosi una magica giornata. Presente anche l’amministrazione portotollese con il Sindaco Roberto Pizzoli e l’assessore Raffaele Crepaldi, un’altra occasione per abbattere barriere architettoniche e soprattutto barriere culturali, grazie a persone di buona volontà, il mondo del volontariato locale, finanziatori, cooperazione e istituzioni locali.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl