you reporter

Salute

West Nile, cinque morti, 50 malati e altri 46 casi sospetti

L'epidemia in Polesine non si ferma: e adesso il totale dei possibili contagi sfiora quota 100.

West Nile, cinque morti, 50 malati e altri 46 casi sospetti

Sono quasi cento, in tutto, i polesani che hanno dovuto fare i conti con il West Nile. Oltre ai 50 casi di contagio accertato, infatti, ora viene fuori che ci sono anche 46 casi sospetti, in corso di accertamento.

Intanto, sono saliti a cinque i decessi causati dal virus del West Nile in provincia di Rovigo. A perdere la vita, ieri, un uomo di 80 anni, residente a Fratta Polesine: Paolino Furini, 80 anni.

L’uomo era stato ricoverato, alla metà di agosto scorso, nel reparto di geriatria dell’ospedale di Rovigo, ma per l’aggravarsi delle sue condizioni si è spento domenica scorsa.

Dunque, il contagio del virus da West Nile continua ad uccidere. E non si ferma, allargandosi a macchia d’olio in Polesine. Il numero complessivo delle persone colpite dalla febbre del Nilo è a quota 50, di cui 5 morte.

Ma l’epidemia è molto più vasta: sono ancora ben 46 i casi sospetti di West Nile per i quali si attendono i risultati degli analisi, che portano così il potenziale di contagiati totali quasi a quota 100.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl