you reporter

Istruzione

A lezione dagli arbitri di Serie A

I ragazzi di Marchesini e Bernini hanno incontrato Chiffi, Galetto e Rossi. In cattedra anche la giacchetta nera di Juve-Sassuolo, che ha espulso Douglas Costa per lo sputo.

25/10/2018 - 17:26

Gli arbitri salgono in cattedra all’Ipsia di Rovigo. Una mattinata diversa dal solito quella trascorsa all’auditorium del liceo scientifico Paleocapa, dove all’interno del progetto di educazione alla legalità e al rispetto delle regole, è stato organizzato dall’Ipsia Marchesini un incontro con il presidente degli arbitri di calcio della sezione Aia di Rovigo Tiziano Pilati e gli arbitri di serie A Daniele Chiffi, Mauro Galetto e Luigi Rossi.

L’incontro ha suscitato un grande interesse tra gli studenti dell’Ipsia Marchesini e dell’Itg Bernini, che hanno interagito con i relatori con grande attenzione e curiosità. Gli studenti, divisi in due turni, hanno ascoltato con interesse gli interventi degli sportivi e hanno posto domande sulla professione di arbitro, senza dubbio considerata dalla maggior parte dei tifosi quantomeno scomoda.

In realtà, è trapelata la grande passione per lo sport, il grande rispetto e impegno che viene messo in ogni partita e, soprattutto, la grande umiltà e consapevolezza che sono necessarie per praticare questa attività ad alti livelli.

A moderare la manifestazione, il professor Giacomo Labarbuta, organizzatore dell’evento e docente di entrambi gli istituti. Ovviamente, grande curiosità nei giovani presenti per la presenza dell’arbitro Daniele Chiffi, balzato recentemente agli onori della cronaca per aver gestito in maniera impeccabile l’increscioso episodio dello “sputo” da parte del campione Douglas Costa all’indirizzo di Federico Di Francesco durante un alterco avvenuto nel corso della partita Juventus-Sassuolo.

Il direttore di gara, dimostrando grande fermezza e professionalità, ha poi espulso il giocatore juventino, evitando il degenerare della situazione. In seguito a questo episodio, il calciatore è poi stato squalificato per quattro giornate e addirittura sanzionato dalla società bianconera.

Gli studenti sono usciti senza dubbio arricchiti dalla mattinata e con in tasca un’idea in più per il loro futuro: la possibilità di fare l’arbitro può infatti essere l’occasione per unire la passione per il calcio con un’opportunità di lavoro.
Presente alla conferenza anche il dirigente scolastico, Isabella Sgarbi, che ha seguito con grande entusiasmo e soddisfazione l’intera manifestazione.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl