you reporter

Rovigo

Ex pompieri, sempre peggio

L’erbaccia divora le costruzioni e si accumulano detriti nell’area. Graffiti e improbabili “installazioni” completano il quadro dell’abbandono

27/10/2018 - 20:07

Va sempre peggio. L’erbaccia divora gli edifici abbandonati, i graffiti e le “improbabili” installazioni da “street art” completano il quadro dell’abbandono.


La ex caserma dei vigili del fuoco, dismessa oltre dieci anni fa, in pieno centro, è uno degli esempi di come muore il centro di Rovigo. L’area, che sorge davanti al grande stabile della vecchia questura, la casa della polizia di Stato che da poco più di un anno si è trasferita nella nuova questura i viale Tre Martiri è abbandonata da anni.


E così tutta l’area che chiude via Donatoni si ritrova vuota, ferma e almeno per ora senza anima. Con il trasloco della vecchia questura e ora del liceo Celio il cerchio si è chiuso. L’ipotesi, già più volte emersa, di trasferire in via Donatoni la sede della Guardia di finanza, non è mai stata sviluppata. Fino ad ora non si sono visti progetti o vere e proprie azioni di trasferimento.


L’area dell’ex caserma dei vigili del fuoco, invece, è in parte della ditta Reale e in parte del Comune.
La ditta Reale era ancora disponibile a mettersi ad un tavolo per parlare di questa riqualificazione, con l’amministrazione comunale ma pare abbia chiesto proprio il palazzo mai restaurato a fianco della sede di Confagricoltura. Un palazzo a cui cade il tetto e lasciato anche questo nel completo abbandono.


Con quell’ingresso sulla piazza, anche a livello commerciale tutta l’area dell’ex caserma dei vigili del fuoco acquisterebbe nuovo appeal.
E non si tratta più di una questione tra privati ma di sicurezza e decoro pubblico, di futuro del centro. Una zona che richiede interventi urgenti e, soprattutto, con un obiettivo chiaro: restituire al centro di Rovigo una delle sue zone di maggiore pregio. E non solo dal punto di vista urbanistico, ma anche storico.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl