you reporter

Il lutto

Una folla per l’ultimo saluto a “Pigi”

Nella chiesa della Commenda gli amici, gli studenti e i colleghi dell’amato professore. In tantissimi ai funerali di Pierangelo Piras, deceduto a 54 anni per un infarto fulminante.

29/10/2018 - 18:58

C’era davvero tantissima gente, oggi pomeriggio, nella chiesa Madonna Pellegrina della Commenda, a Rovigo, per l’ultimo commosso saluto all’amatissimo Pierangelo Piras, 54 anni, docente di tecnica e meccanica al Primo Levi di Badia Polesine, nonchè grande amante dei ballo latino americani.

Pierangelo, per gli amici “Pigi”, è morto accasciandosi venerdì mattina scorso, dopo aver mangiato una mela e bevuto un bicchiere d’acqua, come ogni mattina a colazione. La chiesa ha fatto fatica a contenere le tante persone che hanno voluto salutarlo per sempre: i familiari, i parenti, i suoi studenti, i colleghi della scuola, nonchè gli amici, soprattutto quelli del ballo, in particolare quelli della sua scuola, i “Los Rumberos”, ma anche di altre scuole. Tra le iniziative, anche la donazione ad un’associazione che si occupa di persone diversamente abili, un tema al quale “Pigi” era molto sensibile.

La tragedia era avvenuta davanti alla mamma 85enne, con cui viveva. Pierangelo, molto conosciuto nel mondo dei balli latino americani, aveva dovuto interrompere per un periodo i corsi e le serate in pista, per un incidente che gli aveva provocato una frattura alla caviglia. Ma era in ripresa e costantemente impegnato con la riabilitazione, i controlli medici e le analisi di routine.

Per questo quando venerdì mattina la mamma Mirella lo aveva visto per terra, mai avrebbe potuto pensare di perdere il figlio, l’unico che viveva ancora con lei dei sei figli avuti con il marito originario della Sardegna. Appena Pierangelo è caduto a terra, la mamma ha chiamato disperata il 118. I medici che sono accorsi in Commenda hanno potuto solo constatare il decesso. Non c’era più battito. Si è trattato di un infarto fulminante. Per la famiglia Piras (con le sorelle Marina, Patrizia e Cristina e i fratelli Davide e Riccardo), gli amici e i conoscenti è stato un vero choc.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl