you reporter

Cantonazzo

I residenti pronti alla protesta

Una cittadina: “Deviazioni assurde e non passa nemmeno più il bus. Andremo sotto al Comune”

I residenti pronti alla protesta

03/11/2018 - 18:29

Non saranno barricate, ma la protesta monta sempre di più. I residenti di Cantonazzo sono sempre più esasperati per una viabilità che li costringe ad ampi giri ed ora sono pronti a portare la protesta fin sotto gli uffici del Comune.

Ieri mattina una delegazione dei residenti di Cantonazzo è stata dai carabinieri per segnalare i grandi disagi che devono sobbarcarsi a causa della restrizione di via Munerati, interessata da un cantiere che dovrà sistemare un lungo tratto di condotta fognaria. Un cantiere che ha dimezzato la carreggiata percorribile della strada e che ha costretto il Comune ad emanare un’ordinanza che ha istituito il senso unico di marcia sulla strada che collega Cantonazzo a Granzette e Rovigo. Un senso unico che fa il paio con quello istituito in via Casalveghe per raggiungere Concadirame da via Amendola. In questo modo il quadrante ovest è percorribile in auto solo con un giro ad anello a senso unico in senso orario. “Non ne possiamo più - sbotta Luisa, una residente di Cantonazzo - non è possibile che per tornare a casa dobbiamo fare deviazioni di molti chilometri. E non è l’unico disagio. Da giorni per questa strada non passa più il bus, e così i ragazzi non possono raggiungere le scuole. Ci si deve arrangiare o con il trasporto dei genitori o, se questi no possono, facendo ricorso ai taxi. Disagi già più volte segnalati all’amministrazione comunale. Ma se non faranno qualcosa siamo pronti ad andare a protestare sotto al municipio. Il sindaco e la giunta devono ascoltarci”.

Nei giorni corsi era stato spiegato che i lavori in via Munerati, legati a continui cedimenti della strada, dureranno per almeno sei mesi. I disagi, quindi, sono destinati a durare ancora a lungo.

E all’amministrazione comunale s rivolge anche il consigliere leghista Fabio Benetti: “Viabilità modificata, nessun preavviso e conseguenti disagi per i residenti di Cantonazzo. L’inizio della vicenda risale al 19 settembre, giorno in cui è stata annunciata la parziale chiusura di via Munerati a causa del cedimento del manto stradale. Poi martedì 30 ottobre il senso di marcia soltanto in direzione Rovigo. I residenti diretti verso casa propria in questo modo sono obbligati ad imboccare deviazioni più lunghe. Per andare a prendere i bambini a scuola o semplicemente per tornare dal supermercato devono percorrere complessivamente 10 chilometri anziché uno e mezzo o due”. E ancora: “Un’altra causa di difficoltà per i residenti è che non c’è nessuna certezza sulle tempistiche dei lavori”. Benetti propone al Comune d organizzare un’assemblea pubblica con i tecnici di Aquevenete, società che dovrà effettuare i lavori sulla condotta fognaria. “In questo caso - aggiunge - se venisse appurato che il problema è di Acquevenete si dovrebbe pensare ad una riduzione del costo della bolletta nell’area coinvolta”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • Isa81

    04 Novembre 2018 - 11:11

    Non dite però che anche via casalveghe è chiusa al traffico per lavori e gli abitanti di concadirame devono andare praticamente fino a Lusia per poter andare a lavorare a Rovigo. Tutto senza preavviso.

    Rispondi

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl