you reporter

Papozze

“Le indennità ai territori colpiti”

Il sindaco e l'amministrazione di Papozze hanno deciso di devolvere tutte le indennità mensili percepite in questo mese alle zone flagellate dal maltempo.

“Le indennità ai territori colpiti”

Una domenica per celebrare la memoria di quel 4 novembre di cento anni fa quando l’armistizio pose fine alla Prima guerra mondiale, dalla quale l’Italia uscì vincitrice, pagando però un prezzo altissimo in termini di vite umane. A Papozze e Panarella, ai piedi dei rispettivi monumenti ai Caduti, domenica scorsa, nel giorno di questo anniversario, il sindaco Pierluigi Mosca, insieme al vicesindaco Riccardo Navicella e all’assessore Federica Bergo, hanno depositato una corona di fiori.

Insieme a loro le autorità militari e i parroci. Il sindaco Mosca, nel ricordare la festa dell’Unità nazionale e delle forze armate oltre al centenario della fine della Prima guerra mondiale, ha sottolineato l’importanza del celebrare la pace.

“Una pace duratura e possibile solo se tutti i popoli lavorano nello spirito del rispetto e della collaborazione - ha inoltre evidenziato Mosca ricordando - come i territori teatro di sanguinose battaglie, del Trentino, Veneto e Friuli Venezia Giulia in questi giorni sono stati colpiti da un evento atmosferico catastrofico”. In accordo col vicesindaco Navicella, l’assessore Bergo e tutta l’amministrazione il sindaco ha deciso di devolvere tutte le indennità mensili percepite in questo mese ai territori veneti colpiti da tale sciagura.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl