you reporter

Maltempo

“Dolomiti, scenario terribile. Al lavoro senza sosta”

La testimonianza di un volontario della Protezione civile: “Si sono rimboccati le maniche in tanti. E in molte zone le cose sono già tornate alla normalità”.

“Dolomiti, scenario terribile. Al lavoro senza sosta”

13/11/2018 - 20:43

A prestare soccorso alle popolazioni delle Dolomiti, colpite dal maltempo dei giorni scorsi, anche Enrico Orrù di Boara, partito con il distretto della Protezione civile Bassa Padovana.

“La squadra era composta da due volontari di Monselice, due di Vescovana e due di Boara - racconta lo stesso Orrù - siamo partiti per Feltre alle 6 di domenica 4 novembre e siamo tornati giovedì 8. Al nostro arrivo, la situazione che si è presentata era davvero terribile: alberi sradicati e frane quasi dappertutto”.

“Il nostro compito era quello di andare in supporto alle squadre di boscaioli - continua ancora Enrico - ci siamo occupati di togliere e spostare tutte le ramaglie che cadevano mentre loro tagliavano gli alberi. I volontari che stanno lavorando giorno e notte sono davvero tantissimi e già dopo quattro giorni, la situazione era migliorata tantissimo e in molte zone le cose erano tornate quasi alla normalità”.

“Loro contano di sistemare e ripulire il tutto entro Natale - spiega il volontario - e anche se c’è ancora tanto da fare, stanno lavorando ininterrottamente e potrebbero anche farcela.

Il servizio completo sulla Voce in edicola martedì 14 novembre.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl