you reporter

Il personaggio

Andrea Franzoso, arrivata la nomina a Ferrovie Nord Milano

Il "disobbediente" intanto sabato pomeriggio al Teatro Ferrini per presentare il suo libro

Andrea Franzoso, arrivata la nomina a Ferrovie Nord Milano

16/11/2018 - 20:25

Andrea Franzoso è stato nominato venerdì mattina nel cda di Ferrovie nord Milano. “Una storia a lieto fine, quasi una favola” il suo primo commento a caldo, al telefono, con la voce strozzata dall’emozione. Due anni fa si era dovuto licenziare dalla stessa azienda per aver denunciato il malaffare dei vertici e il silenzio complice dell’omertà, per il suo coraggio il presidente e altri sono finiti in carcere e da ieri il 41enne cavarzerano siede al tavolo di comando. Non è una vittoria, è una rivoluzione: la rivoluzione del disobbediente che crede che sia un prezzo da pagare se non si vuole avere un prezzo, il disobbediente per il quale essere onesti è la vera rivoluzione.

Andrea ha appreso la notizia della nomina mentre stava parlando agli alunni della scuola media Castelli di Novara e i ragazzi hanno salutato l’annuncio con un’autentica standing ovation e alzando le dita a “V” in segno di vittoria. “Davanti all’esultanza dei ragazzi – riferisce Franzoso - ho vissuto un momento di forte commozione, a stento ho trattenuto le lacrime, mi sono sentito investito del loro affetto e simpatia, è stato semplicemente bello”.

Il “disobbediente” Franzoso sarà sabato pomeriggio alle 17 al teatro Ferrini per raccontare la sua storia raccolta in due libri: il primo uscito un anno fa con prefazione di Gian Antonio Stella e postfazione di Raffaele Cantone, il secondo fresco di stampa edito dalla DeAgostini scritto a misura di ragazzi e giovani con postfazione di Matteo Bussola. L’incontro è organizzato dall’Azione cattolica della Cattedrale e dal Movimento lavoratori Ac, sarà aperto dai saluti del presidente Luigi Ennio, quindi il sindaco Omar Barbierato, monsignor Giulio Bernardinello responsabile diocesano per la pastorale del lavoro e Beppe D’Alba per l'associazione Libera; inoltre ci sarà un banchetto di Apogeo con i libri.

Andrea ha frequentato il liceo scientifico ad Adria ed ha avuto tra gli insegnanti Fabrizio Zulian e Alberto Degan: il primo gli ha trasmesso il senso del dovere, il secondo gli ha suggerito il libro “Disobbedienza civile” di Henry David Thoreau, edizione italiana con la presentazione di Gianfranco Miglio. Tra i suoi compagni di liceo in viale Maddalena c’erano Omar Barbierato, ora sindaco di Adria, e Alessandro Tessarin di Porto Tolle. Quest’ultimo fa il cantautore per hobby: inspirato dalla vicenda e dal libro di Andrea ha scritto una canzone, intitolata “Disobbediente” che canterà oggi pomeriggio accompagnando le parole con le note della sua inseparabile chitarra.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl