you reporter

ROVIGO

Il tombino è colmo, la piazza si allaga

Disagi per le attività della frazione di Sant'Apollinare. E gli studenti che aspettano il bus fanno acrobazie

Il tombino è colmo, la piazza si allaga

20/11/2018 - 20:23

Basta una pioggia, nemmeno violenta, e la piazzetta tra via don Aser Porta e via Tommaso Bergamo, a Sant’Apollinare, diventa una piscina. I residenti sono esasperati e anche i titolari delle attività attorno alla piazzetta che è uno dei pochi spazi nella frazione che si sviluppa lungo via Aser Porta, in cui si può parcheggiare.

Ieri 20 novembre, ad esempio, dopo l’acquazzone della notte precedente, i disagi per gli abitanti sono stati notevoli, anche perché proprio a ridosso della grande pozzanghera d’acqua si solleva la pensilina dove ogni mattina gli scolari attendono il loro bus per andare a scuola.

Così anche i bambini dai 5 ai 13 anni che prendono la corriera hanno fatto alcune acrobazie per rimanere “a galla”.

Ieri tra gli schizzi d’acqua provocati dal passaggio delle auto e qualche passo maldestro dentro l’acqua, più di qualcuno ha soffocato le imprecazioni.

Già perché il problema è stato segnalato più di una volta al Comune di Rovigo, senza una risposta e senza una soluzione.

“Gli allagamenti sono dovuti al fatto che i tombini non drenano l’acqua, basta poco per fare alzare il livello. Il pozzetto è ricoperto di terra e quindi c’è un ristagno. Abbiamo scritto al Comune e abbiamo segnalato - racconta P. Z. residente della frazione - lo abbiamo anche detto ai vigili urbani ma nessuno ci ha ancora ascoltato. Lo trovo indecoroso. Stamattina mi sono lavato tutto a causa di questa pozza d’acqua in mezzo alla piazza”.

Nemmeno comprare il quotidiano diventa facile da raggiungere. “Ieri - spiega Cristina Vallin titolare dell’edicola - in tanti non potendo parcheggiare hanno proseguito dritto, per me e per le attività intorno significa un grosso disagio”.

Attorno al chiosco della Vallin, dove in genere la mattina ci si ritrova a comprare il giornale, così come al bar lì vicino non si parlava d’altro. “Da un mese e mezzo va avanti così - continua P. Z. - dobbiamo solo sperare che non ci siano piogge.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl