you reporter

Porto Viro

L’incrocio in Romea resta chiuso: vince il Comune

Il Tar non ha sospeso l’ordinanza ed ha respinto la domanda degli imprenditori di una consulenza tecnica sullo stato dei luoghi. Il sindaco Maura Veronese: "Quella mia ordinanza è un atto dovuto e di buon senso. Incrocio pericoloso".

L’incrocio in Romea resta chiuso: vince il Comune

L’ordinanza sindacale del 27 luglio scorso, con cui il Comune di Porto Viro aveva deciso la chiusura dell’incrocio all’altezza del chilometro 68+350 a sinistra della Romea, resta in vigore.

Così ha deciso ieri il Tribunale amministrativo del Veneto dopo che un gruppo di imprenditori, con un ricorso, aveva inizialmente chiesto la sospensione in via cautelare dell’ordinanza. La strada rappresenta il collegamento tra la Romea e l’area industriale. I ricorrenti, peraltro, martedì, in camera di consiglio, avevano rinunciato alla richiesta cautelare di sospensione dell’ordinanza firmata dal sindaco Maura Veronese, chiedendo l’esperimento di una consulenza tecnica d’ufficio, domanda che però è stata respinta.

L’avvocato Luigi Migliorini assisteva il comune di Porto Viro, mentre l’avvocato Mariagrazia Romeo assisteva gli imprenditori. Il ricorso era teso a dimostrare l’illegittimità dell’ordinanza. Oggi è arrivata la decisione del Tar che non ha sospeso l’ordinanza ed ha respinto la domanda degli imprenditori di una consulenza tecnica sullo stato dei luoghi. Resta quindi la chiusura dell’incrocio a raso di collegamento tra Romea e area industriale.

“Ritenevo, e ritengo, l’ordinanza sindacale con cui il 27 luglio scorso disponevo la chiusura dell’incrocio provvisorio che insisteva al km 68+350 della Romea un atto dovuto e di buon senso - ha detto il sindaco Maura Veronese - un atto che qualsiasi amministratore, libero e coscienzioso, avrebbe fatto al mio posto. Ecco perché mi ha stupito leggere le dichiarazioni di qualche politico locale che non comprendeva la ragione che sottostavano alla mia ordinanza: probabilmente il tempo trascorso è riuscito ad offuscare il ricordo di quanto quell’incrocio sia pericoloso. Meno stupore ha suscitato in me la proposizione del ricorso da parte di alcuni imprenditori. Un’iniziativa che era stata preannunciata in occasione dei lavori di ripristino dell’area”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl