you reporter

La protesta

Via Oberdan, la rabbia dei residenti

Lettera a sindaco e assessori per segnalare parcheggio selvaggio e rumori. “Meglio tornare alla viabilità originaria. E poi troppe fiere e mercati, non fanno il bene della città”

Via Oberdan, la rabbia dei residenti

21/11/2018 - 19:42

Esplode la protesta dei residenti in via Oberdan. Che tuonano contro il parcheggio selvaggio e contro il continuo passare di auto che non rispettano norme e divieti.

Un residente di via Oberdan, la strada che collega via Angeli a via Celio, ha preso carta e penna e ha scritto al sindaco di Rovigo e agli assessori della sua giunta comunale. Una lettera per segnalare che “la modifica dei parcheggi in via Oberdan, dal lato sinistro a quello destro, ha reso ancor più problematica la vivibilità e la viabilità in una strada di servizio che, pur essendo di notevole rilevanza, non viene adeguatamente gestita e tutelata”.

Secondo questo rodigino quotidianamente lungo si verificano infrazioni di vario tipo, documentate con tanto di fotografie. E quindi: “Auto in sosta vietata, auto che accedono a zone interdette al traffico, auto in sosta sul marciapiede, rumorosità delle caditoie”. Ed ecco allora una serie di richieste: “Che le caditoie siano silenziate, che venga ripristinata la vecchia viabilità, con posti auto sul lato sinistro, che sia realizzata una fascia pedonale protetta lungo il marciapiede di via Oberdan mediante installazione di dissuasori di sosta”.

Il rodigino chiede poi che sia “trovata una diversa soluzione logistica per i banchi di fiere e mercati che sono posizionati all’inizio di di via Umberto e su piazza Repubblica. Per mantenere la viabilità riconducibile al traffico di servizio e alla mobilità dei residenti. La frequenza di fiere e mercati può rimpinguare le casse comunali ma non migliora il tessuto economico e sociale della città”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl