you reporter

Lo studio

Che stress la vita in Polesine!

Il 96% dei rodigini si dice sottoposto ad un carico eccezionali di pressioni. Le preoccupazioni maggiori per soldi, lavoro e salute. E uno su due si rifugia nello sport.

Che stress la vita in Polesine!

22/11/2018 - 17:25

Alla faccia della piccola città tranquilla. I rodigini sono tutti stressati. Per le difficoltà economiche, per il lavoro, per i problemi di salute e per le pene d’amore. E’ quanto emerge dall’ultima ricerca dell’osservatorio di Reale Mutua sul welfare, secondo cui ben il 96% dei rodigini (come dire: tutti quanti!) dichiara di essere troppo stressato, sottoposto a un carico di pressioni, incombenze e preoccupazioni che riduce la qualità della vita e arriva molte volte a incidere negativamente sulla salute, il lavoro e le relazioni sociali.

Le principali fonti di stress per gli abitanti di Rovigo sono le difficoltà economiche (70%) e il lavoro (68%). Seguono, in terza posizione, i problemi di salute (58%), ma anche la relazione con il partner (32%) e per una quota analoga la gestione e l’educazione dei figli.

Tra i disturbi correlati allo stress che più condizionano la vita dei rodigini, gli sbalzi d’umore (68%), l’eccessiva stanchezza, spesso generata da insonnia (49%), la tensione muscolare (34%) e in egual modo la tachicardia o l’emicrania (34%).

Come gestire, allora, tutto questo stress? In generale, per il 55% dei rodigini, il rimedio principe è un’attività fisica regolare, ideale per scaricare la tensione e ritrovare il proprio equilibrio. Tra le discipline considerate più efficaci, il 62% sceglierebbe la corsa, il 48% si affiderebbe ad attività rilassanti come yoga, pilates e meditazione e il 44% si affiderebbe al nuoto.

Il servizio completo sulla Voce in edicola venerdì 23 novembre.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl