you reporter

Turismo

Prende forma il coordinamento per arrivare al “Marchio Adria”

Risposta “freddina” al primo tavolo tecnico.

Prende forma il coordinamento  per arrivare al “Marchio Adria”

23/11/2018 - 19:55

Più carne al fuoco che commensali al tavolo tecnico sul turismo indetto dall’assessore Andrea Micheletti. Il quale ha illustrato con competenza e attenzione un dettagliato percorso di rilancio della città dal punto di vista delle potenzialità turistiche per arrivare quanto prima al “Marchio Adria”. Ma soprattutto per “mettere in moto quel gioco di squadra che finora è mancato per andare tutti nella stessa direzione”. Intanto la risposta dei cosiddetti portatori di interessi è stata “freddina” e i pochi che vi hanno partecipato, pur apprezzando la bontà l’iniziativa e la carica giovanile nel presentare le idee, hanno espresso non poche perplessità.


L’assessore ha indicato la road map del prossimo futuro: entro 10 giorni i diversi soggetti interessati dovranno presentare il proprio rappresentante che andrà a formare il coordinamento, un “organismo informale - precisa l’assessore - che servirà a raccogliere in maniera veloce le informazioni ed elaborare la progettazione”, le candidature vanno inoltrate all’indirizzo mail cultura@comune.adria.ro.it; poi entro 15 giorni dalle segnalazioni raccolte il coordinamento dovrà cominciare a lavorare.

Insieme al rappresentante del sindaco, quasi sicuramente lo stesso Micheletti, entreranno nel coordinamento un rappresentante di: Pro loco, ente parco, alberghiero, conservatorio, il Porto, autodromo, musei, comunicazione, categorie economiche, esercizi della ristorazione, strutture ricettive, agenzie viaggi, guide turistiche, ma ovviamente la porta sarà sempre aperta per altri operatori.

“E’ un importante punto di partenza - osserva Alberta Facchi direttrice del museo - tuttavia è necessario partire da uno studio di contesto per avere una mappatura reale dei dati sui quali dobbiamo discutere e progettare: solo con dati concreti potremo elaborare idee, magari cambiando quelle maturate precedentemente”. Un primo dato significativo è quello esposto da Letizia Guerra, presidente Pro loco, secondo la quale “c’è un’attenzione maggiore per conoscere la nostra città”. Da parte sua il consigliere Federico Paralovo ha assicurato “massimo impegno nel ricercare e utilizzare tutti i bandi regionali ed europei per avere a disposizione più risorse possibili”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl