you reporter

Meteo

“Attenti: arriva la prima neve”

Temperature in picchiata e gelate notturne. E nei prossimi giorni farà ancor più freddo: fiocchi in vista tra Rovigo, Badia e i Colli.

“Attenti: arriva la prima neve”

Temperature sotto lo zero. Ghiaccio e brina alla mattina presto. E all’orizzonte lo spettro della neve, che potrebbe arrivare sul Polesine già domani.

L’inverno è iniziato. E anche se per il calendario mancano ancora otto giorni al cambio di stagione, le temperature sono in picchiata. Già nelle scorse notti, la colonnina di mercurio è scesa sotto quota zero portando a risvegli davvero gelati. All’alba, infatti, brina e leggeri strati di ghiaccio hanno ricoperto soprattutto la campagna, ma anche i vetri dell’automobili. Ma per le prossime ore è attesa un’ulteriore ondata di aria fredda, che porterà le temperature ancora più giù.

A confermare il quadro meteorologico atteso per i prossimi giorni è Maycol Checchinato, appassionato di meteorologia e fondatore del seguitissimo gruppo Facebook Bassa Pianura Padana Photo e Meteo.

“L’aria fredda di matrice artica sta arrivando sull’Italia: è attesa già nei prossimi giorni, segnatamente sul Centro-nord. Il contrasto con le correnti più miti, atlantiche e mediterranee, formerà diversi sistemi e delle precipitazioni sui mari italiani”. E precisa: “Il primo fronte della serie ci interesserà tra domani sera (oggi, ndr) e la mattinata di giovedì. Il secondo invece è atteso nella giornata di venerdì”.

Del resto, già nei giorni scorsi - ricorda Checchinato - le temperature anche in Polesine sono scese attorno a quota zero, e sono destinate ad andare ancor di più in territorio negativo nei prossimi giorni. “Questa mattina - faceva il punto ieri l’appassionato meteorologo lendinarese - a Lendinara ho registrato una temperatura di un grado sotto zero. A Rovigo l’asticella di mercurio era mezzo grado più in alto, a quota -0,5”. A

nche per questo, su molte strade e soprattutto nelle aree di campagna è scattato già da qualche giorno il piano anti-ghiaccio, con i mezzi spargi sale che sono già entrati in azione, e che lunedì sera si sono potuti osservare anche nel centro di Rovigo: ieri, attorno al liston di piazza Vittorio, il sale era ben visibile sul porfido.

“Ancora più attenzione bisognerà prestare nei prossimi giorni - continua Checchinato - quando arriverà aria ancora più fredda. Mi aspetto qualche fiocco di neve misto a pioggia già nella giornata di giovedì, soprattutto nell’area compresa tra Rovigo e Badia Polesine e tra Rovigo e i Colli Euganei. Sia chiaro: saranno nevicate lievi, non tali da spaventarci. Ma arriveranno”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl