you reporter

Adria

Il sindaco fa arrabbiare gli alpini

Progetto senza costi per il comune, ma è tutto fermo

Il sindaco fa arrabbiare gli alpini

13/12/2018 - 19:23

“Ogni pazienza ha il suo limite” sosteneva il saggio Totò. Così pure la generosità degli alpini ha un limite. Ma l’amministrazione civica guidata dal sindaco Omar Barbierato è arrivata a mettere a dura prova questa generosità.

Al punto che il capogruppo delle penne nere adriesi, Matteo Sacchetto, sbotta: “Ci sentiamo presi in giro”. Questo perché dal 23 luglio gli alpini aspettano una risposta concreta sul progetto di riqualificazione del parco Grandi, dove si trovano sede e monumento. Il progetto consegnato a palazzo Tassoni è dettagliato con tutti gli interventi necessari, i nuovi giochi a norma, il servizio di sorveglianza e videosorveglianza, oltre alla manutenzione. Il tutto senza un euro a carico delle casse comunali: il comune deve solo preparare la convenzione per dare in gestione l’area verde.  Ci sono stati alcuni incontri con esponenti della giunta, ma si è un po’ divagato.


Gli amministratori civici hanno ricordato agli alpini che devono regolarizzazione la loro posizione sulla baita, prima di procedere con altri impegni. Detta così, è una legnata sui denti che le penne nere non meritavano. La questione della sede risale al 2003, quando l’allora sindaco Spinello diede il via libera agli alpini a riordinare e sistemare quella che era una topaia. Più avanti si sarebbe provveduto a regolarizzare la situazione. Le penne nere si sono tirate su le maniche e hanno trasformato il rudere nella loro piccola ed elegante sede, per tutti la “Baita degli alpini”.

Senza dimenticare che negli anni, fino a pochi mesi fa, gli stessi alpini hanno provveduto a tenere in ordine il parco, punto di ritrovo per bambini, genitori, nonni e giovani, soprattutto nel periodo estivo. Senza dimenticare tutte le volte che hanno provveduto a rimediare a qualche atto di vandalismo.

Sulla "Voce" di venerdì 14 dicembre l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl