you reporter

LENDINARA

Controllo di vicinato pronto a partire

Gli organizzatori sono in attesa dei cartelli informativi e dei volantini per la promozione

Controllo di vicinato pronto a partire

Il controllo del vicinato a Lendinara è pronto a partire. In settimana si è tenuto l’incontro di formazione per i cittadini che avevano aderito al progetto nel corso dell’incontro pubblico di informazione a fine ottobre.

A seguire la serata Enrico Furegato, che ha sostituito Federico Sambinello, impegnato con un incontro istituzionale. Trenta le adesioni già raccolte per la preparazione dei primi gruppi, che nella serata sono stati formati da Giorgio Tripodi, membro dell’associazione controllo di vicinato del Veneto e componente attivo in quanto coordinatore di un gruppo e in comunicazione diretta con le forze dell’ordine a Montegrotto Terme.

Saranno infatti i coordinatori a fare da filtro per le segnalazioni da trasmettere direttamente agli organi di polizia attraverso l’aiuto dei social con gruppi in Whatsapp. Ma si è pensata una soluzione anche per gli anziani che non usano il cellulare: per loro sarà attivata una procedura con un numero attivo. La divisione in gruppi è stata fatta e il controllo del vicinato è pronto a partire.

“Stiamo attendendo i cartelli di segnalazione in città e i volantini informativi da distribuire per rilanciare l’iniziativa e raccogliere altre adesioni”, ha precisato Furegato. “Via Santa Lucia ha già adesioni importanti, circa quindici persone”, ha commentato Renzo Dainese, presidente del consiglio comunale, che sta coordinando i rapporti tra associazione e amministrazione. “Saranno loro i primi a partire, forse già a dicembre o a gennaio, e avranno come referente amministrativo uno dei due vigili urbani che sono stati incaricati di seguire il progetto”. Segnali di interesse anche da altre zone della città: “A Saguedo numeri interessanti, mentre ha risposto pochissimo la zona di Valdentro, Treponti e Molinella”.

Un’ultima precisazione da parte di Furegato: “Resta il fatto che in evidente presenza di reato, cioè per esempio quando si vede un ladro entrare in una casa, il cittadino è tenuto ad avvisare direttamente le forze dell'ordine e a saltare tutta la procedura che serve solo per le segnalazioni di sospetto”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl