you reporter

Lendinara

Acquevenete, terminati i lavori in via Garibaldi

Tra un paio di mesi verranno asfaltate le vie, con il contributo del comune

Acquevenete, terminati i lavori in via Garibaldi

Dopo via IV Novembre, sono terminati anche in via Garibaldi i lavori di sostituzione della condotta di Acquevenete.

L’adeguamento della rete idrica ha comportato la chiusura della strada, sia per il transito che per il parcheggio, dall’incrocio con via Canozio fino a piazza Risorgimento per tutti i mezzi. Le condotte di queste due vie hanno richiesto un intervento importante, perché interessate da circa una ventina di rotture l’anno. Tra un paio di mesi, annuncia l’amministrazione, i lavori saranno poi terminati con l’asfaltatura delle due vie, con il cofinanziamento dell’amministrazione.

Grande soddisfazione quindi per i cittadini che potranno agevolmente raggiungere piazza Risorgimento, mentre durante i lavori era necessario fare, in auto, il giro largo passando da piazza San Marco o attraversando il ponte dalla zona di San Biagio.

Per via IV novembre si aprirà poi il cantiere per la pista ciclopedonale, nel tratto che dall’incrocio tra le vie Canozio - Garibaldi - ponte della Stazione conduce al Famedio di San Rocco. La pista insisterà sul lato sud della strada, quello lungo l’argine, sia perché è più naturale e in linea con l’Adige Po sia perché sul lato nord corrono le tubature dell’acquedotto, appena interessate dai lavori di manutenzione.

La pista sarà in asfalto, delimitata da un cordolo rialzato, e il lato davanti all’Adigetto avrà un volto diverso rispetto a quello di oggi.

Gli alberi, infatti, che secondo la perizia del dottor agronomo Giorgio Chieregato non sono rilevanti né per tipologia né per condizioni, dopo l’approvazione da parte del consorzio saranno rimossi e sostituiti da piante più tipiche del luogo (aceri campestri), che saranno piantumati con dimensioni già di una certa altezza.

Saranno rimossi anche gli elementi in pietra, i cosiddetti paracarri, che saranno sostituiti da un nuovo parapetto metallico, per esigenze di sicurezza dei ciclisti. L’opera nel suo complesso sarà sostenuta per metà dal finanziamento regionale e per il restante 50% dall’impegno del Comune, con l’integrazione ulteriore di un finanziamento di 30 mila euro per ripiantumare il verde.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl