you reporter

Le storie del 2018

Capa, donne col lieto fine

L’azienda era in crisi, e così si sono date da fare per rimettere in piedi l’azienda

Capa, donne col lieto fine

Quella che coinvolge le lavoratrici della Capa di Stienta, ora Centro Moda polesano, potrebbe davvero essere una favola natalizia a lieto fine. Dopo un periodo di recessione, dove era stata prospettata la chiusura dell’azienda e la relativa perdita del posto di lavoro, ventidue lavoratrici altopolesane hanno ricomprato l’azienda in crisi e l’hanno salvata. Una storia a lieto fine, che ha fatto finire le donne della Capa su tutte le televisioni nazionali.

Un cambio di direzione davvero importante che potrebbe diventare esempio anche per altre aziende in difficoltà, a dimostrazione del fatto che con la buona volontà e la caparbietà si possono superare anche le difficoltà peggiori.

La storia inizia qualche mese fa, quando la loro azienda stava rischiando di chiudere e loro, ventidue ex lavoratrici della Cooperativa polesana abbigliamento (Capa), non si sono perse d’animo e invece di rassegnarsi alla perdita del lavoro, hanno deciso di dare vita ad un’altra cooperativa e riprendendosi la guida della loro azienda, riuscendo così non solo a salvare il loro posto di lavoro, ma anche creandone di nuovi. Si, perché il “Centro Moda Polesano”, la nuova cooperativa nata dalle stesse operaie imprenditrici, ha assunto altre diciassette lavoratrici, portando a trentanove il numero delle dipendenti.

Capa era un’azienda molto conosciuta sul territorio in quanto operava nel settore confezioni e abbigliamento da diversi anni e il giro di clienti era davvero importante, tanto che molti dei clienti hanno accolto con grande gioia la notizia della rinascita della cooperativa, in alcuni casi hanno addirittura atteso la costituzione della nuova azienda per le commissioni dell’anno nuovo.

Fondata a Stienta nel 1962 la Capa è stata molto attiva nel settore dell’alta moda femminile, ma negli ultimi anni ha subito il trend negativo della crisi economica e delle importanti difficoltà del settore, nel marzo 2018 subisce la liquidazione coatta amministrativa. In quel momento, le lavoratrici sono 43 di cui 35 socie e 8 dipendenti, tutte inquadrate con il contratto Ccnl tessile, abbigliamento, industria. E’ proprio in quel momento di estrema difficoltà che le donne di Capa hanno dimostrato di avere gli attributi e hanno lanciato l’idea di costituire una nuova impresa che potesse raccogliere quanto di buono aveva seminato la cooperativa in oltre mezzo secolo di attività.

Ed è così che, anche grazie al supporto di Legacoop Veneto, si concretizza un sogno e viene costituita la nuova cooperativa che presenta un’offerta di affitto d’azienda con impegno all’acquisto al liquidatore della Capa. Per poter fare questa importante manovra, le 22 socie fondatrici, hanno capitalizzato la nuova società attraverso l’anticipo della Naspi, cui si è affiancato il sostegno di Coopfond, fondo mutualistico di Legacoop, intervenuto con un finanziamento e di Banca Popolare Etica, che ha creduto nel progetto e ha messo a disposizione una linea di fido per garantire la liquidità necessaria.

Quello della nuova Cooperativa Centro moda polesano di Stienta, è il settimo workers buyout accompagnato, nel suo percorso, da Legacoop Veneto e tra i wbo nati in questi anni è la prima iniziativa imprenditoriale tutta al femminile.

Ripartita da qualche settimana, la cooperativa rivierasca che ha potuto contare su molti ex clienti che hanno mantenuto i loro ordini e confermato l’intenzione di lavorare insieme a Centro Moda Polesano. E’ già molto attiva nel settore dell’alta moda tanto che a soli tre mesi dall’avvio dell’attività la nuova cooperativa vede oggi 39 persone al lavoro con una previsione del volume d’affari di oltre un milione e 200mila euro per il 2019. Più lieto fine di così.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl