you reporter

Salute

Influenza, colpiti in 1.800. Ma il picco atteso a metà gennaio

I più contagiati dal virus sono gli adulti tra i 15 e i 64 anni.

Influenza, colpiti in 1.800. Ma il picco atteso a metà gennaio

28/12/2018 - 18:56

Sono 63, ogni giorno, i polesani contagiati dall’influenza. A subire di più il male di stagione sono gli adulti: ormai quasi l’1% della popolazione polesana tra i 15 e i 64 anni ha dovuto fare i conti con il virus.

E l’epidemia, a quanto pare, non è che agli inizi: mentre nel resto d’Italia l’influenza sta colpendo duro, nel Veneto il picco dei contagi è infatti atteso soltanto per la metà di gennaio. E’ quanto emerge dal secondo rapporto rapporto epidemiologico elaborato dalla direzione prevenzione dell’area sanità e sociale della Regione, che ha elaborato i dati inviati dai 116 medici di medicina generale che costituiscono la rete di monitoraggio sul territorio.

Gli ultimi dati disponibili sono aggiornati alla settimana precedente alle vacanze di Natale. Fino ad allora, dunque, erano 1.828 i polesani che si erano già “beccati” l’influenza: il 2,3% della popolazione totale. Ma il numero - evidentemente - è destinato a crescere giorno dopo giorno.

E se all’inizio di dicembre erano 44, in media, i nuovi casi segnalati ogni giorno, alla metà del mese erano già diventati 63. Segno che il virus sta avanzando, e si sta diffondendo: a novembre, in tutto il mese, erano stati 927 i contagi accertati del virus dell’influenza nella nostra provincia; a dicembre, in appena due settimane, si era già arrivati a quota 755, e lo sfondamento di “quota mille” è di fatto una certezza.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl