you reporter

Palazzo Tassoni

Barbierato “congela” le impegnative

Spinello: “Doveva entrare nella discussione sul piano socio sanitario"

Barbierato “congela” le impegnative

29/12/2018 - 19:32

Non sono bastati 61 giorni all’amministrazione comunale civica per inviare una lettera da palazzo Tassoni a palazzo Balbi a Venezia.

Una lettera di particolare importanza dal momento che si chiede alla “Regione di adeguare il numero delle impegnative di residenzialità (in Casa di riposo, ndr) per l’ingresso nelle strutture accreditate per l’assistenza socio-sanitaria a favore dei cittadini non auto-sufficienti, con esclusivo riferimento alla normativa che regola i livelli essenziali dell’assistenza, ovvero con riferimento al decreto del 12 gennaio 2017”.

Questo è stato l’impegno affidato dal consiglio comunale al sindaco Omar Barbierato con voto unanime nella seduta del 27 ottobre, riunione che al terzo punto dell’odg ha previsto espressamente “l’approvazione della mozione comune sul Centro servizi anziani da presentare alla Regione”.

La mozione è passata all’unanimità dei presenti al voto; Emanuela Beltrame, pur avendo partecipato alla discussione è uscita al momento del voto, essendo stata fino a qualche mese fa nel cda di riviera Sant’Andrea, mentre erano assenti Massimo Barbujani, Lamberto Cavallari e Giorgia Furlanetto.

La questione è stata sollevata nel consiglio comunale di giovedì scorso dal capogruppo Pd, Sandro Gino Spinello che prima ha chiesto, non senza malizia perché è apparso chiaro che già conosceva la risposta, se la lettera era stata inviata, quindi le ragioni del ritardo.

Subito Barbierato ha risposto che la lettera non è partita e sarà fatto prossimamente, ma senza dare una spiegazione.

Un ritardo che, secondo Spinello, “potrebbe costare caro perché il documento doveva entrare nella discussione in corso sul Piano socio sanitario, ma ora il piano è stato approvato e adesso perde di significato”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl