you reporter

Adria

Cavour, piazza degli scontenti. Pochi parcheggi e mal gestiti

Interrogazione dell’ex sindaco. Barbujani: “Le vecchie strisce traggono in inganno, chiedo chiarezza sulle multe”

Cavour, piazza degli scontenti. Pochi parcheggi e mal gestiti

02/01/2019 - 17:56

La riapertura al traffico di piazza Cavour sta scontentando tutti come era prevedibile, una decisione che non è né carne né pesce. Delusi quanti speravano di vedere finalmente un’area pedonale nel luogo più suggestivo del centro cittadino, arrabbiati quanti devono rassegnarsi a parcheggi molto limitati, inferociti quanti hanno già preso la multa.

Sulla questione interviene l’ex sindaco Massimo Barbujani, l’unico che in maniera chiara è sceso in campo fin dal primo giorno di chiusura per ripristinare lo status quo ante.

“Da una decina di giorni - ricorda Bobo - la piazza è stata riaperta al transito con parcheggio a pagamento, anche se solo con posti disponibili, tuttavia si registrano alcune criticità e contraddizioni che ho riassunto in sei punti nell’interrogazione che ho presentato al sindaco”.

Emergono molti interrogativi, evidenzia Barbujani: “Primo, quando saranno cancellate in maniera definitiva le strisce blu dei vecchi stalli davanti al teatro, che traggono in inganno gli automobilisti che parcheggiano anche nel mezzo della piazza? Secondo, quante sono le contravvenzioni elevate ad oggi dalla polizia municipale proprio perché la segnaletica orizzontale non è di facile comprensione? Terzo, quando si pensa di completare la segnaletica orizzontale, visto che ora vengono solo segnalati gli angoli degli stalli predisposti? Quarto, perché sono stati collocati dei blocchi di marmo e dei reperti archeologici cilindrici nella parte riservata ai pedoni? Non sono pericolosi? Ricordo che non più di un anno fa l’ufficio tecnico fece rimuovere dalla zona pedonale di corso Vittorio Emanuele II delle fioriere posizionate dalla precedente amministrazione, proprio perché ritenute pericolose per i pedoni; esse, adeguatamente manutentate e abbellite con delle piantine floreali, rendevano più colorito il corso e alcune erano addirittura predisposte con piantine floreali che davano la possibilità ai passanti di sostare in prossimità dei negozi”.

Aggiunge sempre Barbujani: “Quinto, perché non si provvede a istituire il limite dei 30 km/h nell’area di piazza Cavour? Sesto, nonostante il cordolo in trachite lungo la cosiddetta lingua verde che è stato recentemente collocato a salvaguardia dei pedoni, si fa presente che non è completamente in sicurezza la zona riservata ai passanti in quanto per il tratto che va da ponte Sant’Andrea all’inizio dell’aiuola permane uno spazio, tra le fioriere collocate, libero da qualsiasi forma di protezione e, quindi, possibilmente pericoloso, pertanto si chiede di intervenire con celerità e completare l’intervento per evitare situazioni di pericolo”.

Intanto si ricorda che non si potrà accedere in piazza Cavour da venerdì a domenica dalle 14 alle 20, in quanto scatta il divieto di sosta e rimozione coatta del mezzo per consentire le manifestazioni della Befana.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl