Cerca

Lendinara

Viaro chiede un altro mandato per cambiare il volto della città

Il sindaco: "E’ difficile fare il bilancio di un anno, perché la continuità amministrativa impone di fare scelte che si distribuiscano su più periodi"

Viaro chiede un altro mandato per cambiare il volto della città

E’ difficile fare il bilancio di un anno, perché la continuità amministrativa impone di fare scelte che si distribuiscano su più periodi”. Così il sindaco Luigi Viaro ha tirato le somme delle attività amministrative del 2018, che si traghetteranno nel 2019. “Ho imparato più in questi anni di sindaco sulla storia della nostra città che in cinquantacinque anni di vita”, ha commentato, sottolineando l’importanza per tutti di essere cittadini attivi e motivati, “e spero che come amministrazione siamo motivatori in questo senso”. “La città sta condividendo il percorso che portiamo avanti in questa progettazione ampia, come dimostra ad esempio il fatto che nelle ultime iniziative natalizie non si distingueva dove finiva il pubblico e iniziava il privato”.

L’obiettivo, afferma il primo cittadino, è quello di continuare con la progettualità già in atto da lasciare poi in eredità alla prossima amministrazione, per la città. “Stiamo proseguendo con il percorso del quinquennio di progettazione generale su Lendinara, anche in collaborazione con gli altri enti del territorio, come la Casa Albergo, la Pia Opera e l’Ulss con i quali andranno a realizzarsi l’assistenza domiciliare, la comunità per minori e la sistemazione dell’ex ospedale”, ha aggiunto. Sottolinea poi come non siano state aumentate le tasse “anche dove sarebbe stato possibile, perché sono già alte. Abbiamo proceduto invece a un graduale ridimensionamento dell’avanzo di amministrazione con ventisei variazioni di bilancio che hanno permesso di gestire quotidianamente i capitoli per una spesa più efficiente nel corso dell’anno”.

Sono aumentati però i servizi, che si direzionano verso un decoro sempre maggiore della città, come, ha precisato Viaro, l’ottavo sfalcio stagionale dei cigli e delle aree verdi che si sta eseguendo proprio in questi giorni. “L’obiettivo è quello di continuare a investire sul decoro urbano, anche con i lavori che proseguiranno a febbraio dopo la pausa invernale in particolare per il rifacimento della viabilità cittadina. Il progetto di asfaltature è triennale e chiunque prenderà in mano l’amministrazione avrà i lavori già pianificati con finanziamenti già programmati”.

Asfaltature, illuminazione pubblica e sicurezza stradale stanno quindi proseguendo, ma anche il sociale è un settore sul quale, sottolinea Viaro, si deve continuare vista l’importanza dei lavori socialmente utili. Si sta ultimando l’ex pescheria che tornerà a breve “e con il nuovo anno daremo il benvenuto in città anche a palazzo Malmignati, che il proprietario sta già pensando a reintegrare alla cittadinanza. Sarà poi completato anche il parco di San Rocco, tra le altre cose, oltre alla ciclabile e alla sistemazione della tribuna. “Sono tutti progetti già in essere e che continuano l’ampliamento dei servizi e la spinta culturale della città”, ha concluso il sindaco.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy