Cerca

Casa di riposo

Barbierato-Spinello, polemica infinita

Il capogruppo Pd: “Nervosismo frutto della delusione di familiari e ospiti verso la giunta civica”

Barbierato-Spinello, polemica infinita

Non si placa la polemica tra il sindaco Omar Barbierato e il capogruppo Pd Sandro Gino Spinello dopo che quest’ultimo ha rilevato il ritardo di due mesi nell’invio alla Regione della mozione sulle impegnative per non-autosufficienti in Casa di riposo votata all’unanimità dal consiglio comunale. Un dovere, non una discrezionale facoltà per il sindaco adempiere a un deliberato del civico consesso.

E Barbierato, non sapendo come giustificarsi, scivola sul discredito personale. “Spinello – replica il primo cittadino - afferma di essersi attivato per sensibilizzare i consiglieri regionali dem sulle impegnative socio sanitarie il cui numero è fermo dal 2009. Ha impiegato solo sei anni ad accorgersi di questo problema? Il Pd regionale sforna continuamente analisi interessanti sul mondo della non autosufficienza e non conosceva il problema? La delibera, frutto di una mia personale proposta, è stata mandata in Regione e ai colleghi del Delta dopo due mesi e non perde la sua efficacia. Bisognerebbe chiedere perché alcuni politici di professione o partiti politici non abbiano mosso un dito fino a ora. In questi giorni tale delibera viene inoltre inviata a tutte le conferenze dei sindaci”.

A questo punto cerca di arrampicarsi sugli specchi rinfacciando a Spinello che “pochi mesi ha scelto di allearsi con l’ex sindaco Barbujani che non ha rispettato una delibera per difendere l’ospedale nata da una petizione popolare votata all’unanimità dal consiglio comunale: si vede che un ritardo per lui è più grave rispetto ad un’inadempienza. Sul Csa e i suoi problemi è massima la nostra attenzione. Ad Adria e forse in Veneto siamo stati la prima forza politica a chiedere ai familiari degli ospiti a indicarci una persona di loro fiducia per il cda che oggi per tre quinti è formato da persone scelte da Barbujani, alleato di Spinello”. E ancora: “Dispiace vedere Spinello, dall’alto della sua esperienza, scivolare su certe bucce di banana, come commentare l’immagine dell’inaugurazione dell’auditorium Pertini, un luogo restituito alla città in cui era doveroso essere presente come sindaco. I due consiglieri nominati, Sabrina Visentini e Simone Mori stanno operando con grande impegno, e l’amministrazione da subito si è mossa tramite un tavolo tecnico che è servito a oggi a ottenere dati certi per capire come l’organizzazione del lavoro dentro la struttura non sia figlia della mancanza delle impegnative ma di una scelta politico amministrativa del cda figlio di Barbujani”.

Non si fa attendere la risposta dell’esponente Pd. “Si tenta di far confondere la vittima con il carnefice – esordisce - ho rimproverato a Barbierato di essersi tenuto nel cassetto per oltre due mesi la mozione, proprio perché volevo valorizzare lo spirito unitario del Consiglio comunale sull’annosa e dirimente questione dell’aumento dei posti-letto per non autosufficienti finanziati dalla Regione. E’ stata un’omissione grave, nel recente passato, a parti invertite, abbiamo già visto le sue ‘legittime’ reazioni. Il mio, comunque, era e resta un intento costruttivo, consapevole che la proposta era partita proprio da lui”.

Subito arriva l’affondo: “Il sindaco colto in fallo, invece di prendere atto del rilievo, ha reagito con la propaganda e il dileggio personale. Ritengo che pochi ad Adria possano ritenermi uno sprovveduto su queste questioni, uno che non sa come stanno le cose. Continuo a ricevere segnalazioni da degenti, familiari e operatori che lamentano l’aggravamento della situazione nella struttura e manifestano delusione per i comportamenti della nuova giunta. Proprio questa forse è la causa del suo nervosismo e delle sue risposte piccate. Non gli conviene mostrare troppo livore nei miei confronti, è lui che ci rimette di più. In questi mesi mi sono impegnato in un’opposizione attenta e senza sconti, cercando, però, di non essere banale e aprioristico; il mio comportamento sulle vicende acqua e rifiuti dimostrano proprio questo”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy