you reporter

Conferenza dei sindaci

Contratto di costa, serve maggiore promozione

Il primo cittadino di Porto Tolle, Roberto Pizzoli, a Cavallino Treporti: “Veicolo sempre più importante, possiamo solo migliorare”

Contratto di costa, serve maggiore promozione

Concessioni balneari e promozione turistica i due argomenti principali del primo incontro di quest’anno della conferenza dei sindaci della Costa veneta, tenutosi a Cavallino Treporti, in provincia di Venezia. La padrona di casa, il sindaco Roberta Nesto, ha accolto, fra gli altri, il sindaco di Porto Tolle, Roberto Pizzoli, e l’assessore Daniele Grossato di Rosolina. “Abbiamo discusso del nuovo decreto legge che ha garantito la proroga di 15 anni alle concessioni balneari che la direttiva Bolkenstein metteva in discussione - spiega Pizzoli - decreto che riguarda i comuni con stabilimenti balneari. Riguardo a queste tematiche si va a toccare sul vivo il loro lavoro, ma la proroga garantisce i tempi per trovare un modo di organizzarsi”. Pizzoli sottolinea come il decreto sia ancora troppo fresco per capire cosa potrà portare. “Siamo in attesa degli stati generali tra Regione e Governo del 24 gennaio - precisa - ci sarà un approfondimento che ci farà capire cosa potrà succedere”.

Intanto il Contratto di costa è diventato un vero e proprio ente che dà i suoi frutti. “Attraverso il Contratto di costa riusciamo a sederci in tavoli di concertazione con le altre regioni, a partire dalla vicina Emilia Romagna - prosegue il sindaco di Porto Tolle - ma ci garantisce la possibilità, per esempio, di partecipare al G20 delle spiagge italiane con più presenze”. Ma soprattutto è un veicolo che riesce a ottenere contributi. “In questo senso abbiamo cercato di coinvolgere maggiormente i consorzi di promozione turistica affinché portino delle proposte da poter finanziare - spiega Pizzoli - i 100mila euro che avevamo sono stati utilizzati per il filmato promozionale passato anche per le reti Rai. Per questo adesso cerchiamo di trovare una collaborazione con questi consorzi. Tra le proposte discusse, la necessità di essere di più sulle tv, sul web, sulla stampa e sulle radio, ma pure l’apertura maggiore ai mercati esteri cinese e russo, diversi da quelli tradizionali”. In Polesine è presente il consorzio di promozione e sviluppo turistico “Po e suo delta”, con sede legale a Rosolina. “Il Contratto di costa sta diventando sempre più un veicolo importante - conclude Pizzoli - che ci permette di confrontarci con realtà molto più avanti rispetto a noi: siamo all’anno zero, possiamo solo migliorare”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl