you reporter

La questione veneta

Autonomia, quante resistenze

Ministri grillini e burocrazia romana contro il progetto regionale. Corazzari: “Deve essere un obiettivo sacro di questo governo”.

Autonomia, quante resistenze

21/01/2019 - 20:14

Ma dov’è finita l’autonomia del Veneto? “Tranquilli: arriverà. Di sicuro entro la fine di maggio. Anche se devo dire che stiamo incontrando resistenze a livello ministeriale, specialmente con i dicasteri guidati dal Movimento Cinque Stelle”.

L’assessore regionale Cristiano Corazzari, però, non ha dubbi: “Alla fine il Veneto sarà autonomo. E anzi, direi che siamo messi a buon punto: nelle prime settimane di gennaio abbiamo fatto tutta una serie di tavoli tecnici, tra strutture regionali e ministeri, per valutare materia per materia gli impatti e le modalità di trasferimento delle competenze”.

Ma non sono tutte rose e fiori. “C’è una sorta di resistenza. Che non riguarda però soltanto i ministri o i politici del M5s. Anche le stesse strutture interne ai ministeri cercano di impedire questo processo - dice Corazzari - perché temono di perdere potere. Dal canto nostro, stiamo lavorando per smontare tutte le obiezioni, una per una, e spiegare che un percorso di autonomia può portare benefici a tutto il sistema nazione, e non soltanto al Veneto”.

Eppure, Corazzari resta ottimista. “Questo governo - le sue parole - deve capire che la questione dell’autonomia del Veneto deve essere uno dei punti strategici della sua azione, un obiettivo sacro e fondamentale del proprio programma”.

L'intervista completa sulla Voce in edicola martedì 22 gennaio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl