Cerca

Adria

"Ospedale, si difende solo uniti"

Fronte compatto nell’imminente definizione delle schede

"Ospedale, si difende solo uniti"

“Il Partito democratico adriese condivide le preoccupazioni espresse in questi giorni dal sindaco Omar Barbierato in merito al futuro dei servizi socio sanitari dell’ospedale cittadino, timori peraltro, già segnalati anche in altre sedi”. E’ quanto si legge in una nota del circolo adriese dem.

“Non solo con riguardo all’operatività del cup, al pronto soccorso e ai primari mancanti, ma anche al punto nascite e, in generale, al contenuto delle schede ospedaliere di prossima emanazione che determineranno, definitivamente, l’assetto dell’ospedale Santa Maria Regina degli Angeli”.

A questo punto, proprio sulle schede ospedalieri, il Pd lancia un accorato monito a non perdere tempo e a non distrarsi perché già a febbraio cominceranno a prendere forma. “Crediamo - prosegue il comunicato di vicolo Che Guevara - che l’ospedale costituisca una struttura fondamentale e imprescindibile per garantire ai cittadini dell’hinterland adries e del Bassopolesine, senza dimenticare il bacino offerto dalle province limitrofe, una ‘specificità territoriale’ nell’assistenza socio-sanitaria alla quale hanno diritto. Riteniamo, tuttavia, che solo l’azione unitaria e condivisa di tutte le forze politiche e dei portatori di interessi dei cittadini e dei lavoratori, possa preservare il nostro ospedale ed evitare ulteriori depotenziamenti strutturali a vantaggio di realtà private”.

Ecco la proposta: “Per questo rilanciamo l’idea di un tavolo permanente che riunisca con urgenza le forze di maggioranza, di opposizione, i comitati e i sindacati e che si faccia portavoce delle istanze dei cittadini, riuscendo a coinvolgere sia i rappresentanti regionali che i sindaci delle realtà locali limitrofe che traggono beneficio dall’ospedale cittadino”.

Sulla "Voce" di sabato 26 gennaio l'articolo completo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy