you reporter

Trecenta

I vandali rovinano il parco pubblico

Scritte offensive con lo spray nelle panchine e sui giochi utilizzati dai bambini. La segnalazione e la condanna corrono sui social: “Serve la videosorveglianza”.

Ancora vandali al parco pubblico di Trecenta. Nei giorni scorsi, probabilmente approfittando del buio delle corte giornate invernali e della poca frequenza dovuta alle basse temperature, qualcuno ha pensato bene di armarsi di bomboletta spray e pennarelli, e scrivere praticamente su tutte le parti accessibili dei giochi e degli arredi del parco comunale. Una serie di scritte, offese e insulti che servono sicuramente più a definire gli autori di questi atti vandalici che non i destinatari delle frasi messe, è proprio il caso di dirlo, nero su bianco su tutto quello che si trova all’interno di un’area solitamente utilizzata da bambini che, accompagnati dalle loro mamme, trascorrono qualche ora di gioco insieme.

A rendere pubblico quanto avvenuto, ci ha pensato una residente che ha postato su Facebook le fotografie degli arredi sfregiati, accompagnandoli con un commento che lascia poco all’immaginazione. “Anche se le temperature fredde non consentono di pulire, fa lo stesso un po’ schifo - si legge nel post - almeno fino a primavera, quando il parchetto sarà di nuovo pulito e brillante, la sera, si potrebbero chiudere i cancelli in modo che non si possa entrare. Non sto dando la colpa all’amministrazione comunale, non penso che siano loro a scrivere”.

Immediati i commenti di molti compaesani che, quasi all’unanimità, concordano sul fatto che sarebbe indispensabile l’installazione di alcune telecamere di videosorveglianza in modo da poter dare un nome e un volto ai soliti ignoti che si divertono a deturpare i beni pubblici che, come è logico, vengono puliti e sistemati sempre a spese della collettività.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Turatti Group
Speciali: Sagra del pesce di Chioggia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl