you reporter

Adria

"Una settimana indimenticabile"

La presenza del vescovo ha lasciato il segno

“Rimarrà una settimana indimenticabile”. Questo il commento di bocca in bocca tra i fedeli di Ca’ Emo che domenica mattina sono tornati a casa dopo aver salutato personalmente il vescovo, come fosse uno di famiglia. Infatti al termine della messa mons. Tessarollo si è portato sulla porta della chiesa proprio per salutare a uno a uno i fedeli: per dare un’ultima parola di incoraggiamento e un arrivederci.


Un gesto semplice ma che ha molto colpito e che ha fatto sentire “Adriano come uno di noi, uno del paese, uno di casa”. E un momento di allegria in autentico spirito familiare è stato il pranzo comunitario al centro parrocchiale con il vescovo, il parroco don Andrea Rosada e mons. Alfredo Mozzato che ha seguito passo passo Tessarolo in questa impegnativa visita pastorale. La tavolata è stata resa più allegra e comunitaria con la partecipazione di alcune persone provenienti dai paesi vicini.
L’ultimo atto è stato domenica a Ca’ Emo, sette giorni dopo l’apertura ufficiale nella chiesa di Fasana.

Il rito liturgico è stato animato dai canti del coro parrocchiale madonna del Carmine diretto da Bruno Franchin. Un momento particolarmente emozionante è stata la superlativa interpretazione musicale di Ilaria Felisatti che ha cantato il salmo.

Durante i riti dell’eucaristia, il vescovo ha voluto accanto a sé all’altare i bambini, come a voler ricordare i piccoli attorno a Gesù quando ha affidato loro le parole del “Padre nostro”.

I ragazzi sono stati protagonisti anche nella lettura delle preghiere dei fedeli.

Sulla "Voce" di martedì 12 febbraio l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Turatti Group
Speciali: Sagra del pesce di Chioggia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl