Cerca

Sanità

Munari: “Bando Cittadella, c’è l’ok in regione”

Il capogruppo della Lega: “Sindaco Tommasi e assessore Crocco assenti in commissione e difesi in modo imbarazzante dalla maggioranza”

Munari: “Bando Cittadella, c’è l’ok in regione”

“Mentre il sindaco Tommasi e l’assessore Crocco ‘marinavano’ la commissione consigliare sulla Cittadella socio sanitaria, dove avrebbero dovuto riferire del loro incontro con l’assessore regionale alla sanità Lanzarin dicendo di non avere alcuna novità, in giunta veneta veniva discusso e approvato il bando di gara per l’alienazione della partecipazione della stessa Cittadella: è la conferma di quanto Tommasi, Crocco e questa maggioranza siano senza alcun peso e fuori da ogni dinamica regionale. E se avessimo dovuto aspettare loro...”.

Pierfrancesco Munari, capogruppo della Lega Nord, torna sulla vicenda legata al bando di gara per l’alienazione dell’intera partecipazione societaria della Cittadella socio sanitaria di Cavarzere e degli immobili dove vengono erogati i vari servizi sanitari e socio-assistenziali, che la Regione dovrà pubblicare.

“Dopo la pessima figura fatta la settimana scorsa in commissione consigliare da sindaco e assessore - riprende Munari - assenti ingiustificati per quanto mi riguarda, sulla falsa riga è stato il tentativo dei due consiglieri di maggioranza presenti, il presidente della commissione Francesco Viola e la collega Elisa Fabian, i quali, arrampicandosi sugli specchi, nel misero tentativo di salvare la propria faccia e quella di Tommasi e Crocco, hanno ben pensato di provare a scaricare sulla Regione le responsabilità”. “Mi auguro che Cavarzere e i cavarzerani capiscano la fossa che questi amministratori ci stanno scavando attorno” conclude amaramente Munari.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy