you reporter

Economia

Raito: “Giù le mani dalla Zes”

Voci di invasione di campo per la gestione delle aree a investimenti facilitati. Il primo cittadino di Polesella: “Coordinamento a Confindustria e prefettura”.

Raito: “Giù le mani dalla Zes”

Giù le mani dalla Zes. Leonardo Raito, sindaco di Polesella, respinge sul nascere ogni ipotesi di invasione di campo per quel che riguarda la possibilità della dichiarazione di zona economica speciale per 16 territori comunali polesani.

E mette le mani avanti perché anche lui ha sentito voci di qualche sindaco che avrebbe storto il naso perché il su territorio non era ricompreso fra le aree Zes. E poi il recente attivismo del Consorzio di sviluppo, che avrebbe sondato altri sindaci per cercare la strada per entrare nella partita.

Ma Raito anticipa che “è stato detto più volte che la localizzazione non è stata fatta da noi, e nemmeno da Confindustria, le aree Zes sono indentificate da un preciso documento Ue. Ma non è questo il punto, i benefici, le migliaia di posti d lavoro, lo sviluppo, riguarderà tutto il Polesine, non solo i 16 Comuni. L’indotto non seguirà questi confini, chiunque è in grado di comprenderlo. Noi sindaci abbiamo già scritto un documento in cui chiediamo che il coordinamento di questa operazione sia portato avanti da Confindustria Venezia-Rovigo e dalla prefettura di Rovigo. E ovviamente la supervisione della Regione”.

Il servizio completo sulla Voce in edicola lunedì 4 marzo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl