you reporter

Porto Viro

Diritto allo studio, 12mila euro per i disabili

L’Ulss non ce la fa, così è l’ente locale che decide di mettere in campo le risorse

Diritto allo studio, 12mila euro per i disabili

La scuola Tiozzo di Porto Viro

L’Ulss 5 non ce la fa, viene in aiuto il Comune di Porto Viro per accudire i bambini disabili che frequentano le scuole dislocate nella cittadina.

Sono state assegnate, infatti, le risorse economiche all’accudienza scolastica per studenti disabili fino a giugno 2019. Con una determina del responsabile di settore, sono stati assegnati 12mila euro per continuare l’attività di assistenza agli alunni con disabilità.

La regione Veneto prevede l’obbligo degli enti locali di fornire l’assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli alunni con handicap fisici o sensoriali, mentre la scuola è tenuta a partecipare alla progettazione e realizzazione delle attività territoriali in collaborazione con le aziende Ulss e gli enti locali.

"Questo comune – si legge nella determina - per svolgere il suo compito istituzionale e garantire il diritto allo studio anche agli alunni portatori di handicap, consta l’impossibilità di coprire il fabbisogno del servizio di assistenza scolastica qualificata fornito dall’Ulss 5 Polesana e ha approvato nel 1998 una Convenzione con l’associazione Diocesana Caritas di Chioggia per la gestione delle attività di integrazione al piano socio educativo individualizzato. Tale attività prevedeva l’inserimento nella scuola di volontari Caritas a supporto degli alunni certificati dai servizi competenti dell’Ulss”. Nel corso degli anni l’esigenza di supporto scolastico è aumentata esponenzialmente senza una crescita corrispondente delle risorse messe a disposizione dell’Ulss e il comune ha dovuto così prorogare la convenzione chiedendo alla Caritas di aumentare notevolmente il numero di ore di volontariato previste ed ha corrisposto un contributo spese proporzionale. 

La Cooperativa Titoli Minori di Chioggia dopo avere fornito il supporto scolastico agli alunni portatori di handicap per diversi anni mediante convenzione con il comune, ha terminato l’incarico al 31 dicembre dello scorso anno. “Si è ritenuto di dovere provvedere alla continuazione dell’ attività e in attesa di attivare le procedure per un appalto pluriennale, è stata contattata la cooperativa sociale R.e.m. di Chioggia che ha accettato l’incarico fino al 30 giugno”. Per garantire il diritto allo studio e l’integrazione degli alunni portatori di handicap, l’amministrazione guidata dal sindaco Maura Veronese, ha ritenuto di provvedere ad approvare la prosecuzione del progetto per il periodo gennaio – giugno 2019. Il progetto comporta un costo di 12.022,50 euro che verranno finanziati alla voce “Spese per l’integrazione dei portatori di handicap” del Bilancio di Previsione del corrente anno in corso di formazione.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl