Cerca

Volley femminile

Adria vince e ritrova il sorriso

Meritato successo per 3-1 e quinta piazza consolidata

Adria vince e ritrova il sorriso

Alla 13esima giornata di Prima divisione femminile, la compagine etrusca trionfa davanti al pubblico amico e rilancia le proprie ambizioni in campionato. Asd Adria Volley, sponsorizzata dalla Plastore, ha ospitato tra le mura casalinghe le rivali della Vilcos di Villanova del Ghebbo.

Dopo una fase iniziale di studio fino al 9-9, le etrusche non riescono ad esprimere le loro potenzialità. Le locali appaiono troppo sprecone al servizio e in attacco, con una ricezione imprecisa a scapito delle avversarie. Le ospiti sfruttano l’occasione e si portano avanti con un importante break sul 16-9.

La reazione di Adria purtroppo è altalenante e nel buon gioco non ha problemi a crearsi occasioni da punto, ma i troppi errori al servizio e sulle freeball permettono alla Vilcos di amministrare il vantaggio e vincere 25-22.
Il coach dell’Adria ripropone la stessa formazione del primo set, decidendo di dare fiducia a questo schieramento con gli opportuni accorgimenti tecnico-tattici.

La Plastore in svantaggio di 1-0 non ha una partenza felice e si ritrova subito sotto 7-1 causa ricezione imprecisa ed ancora troppi errori gratuiti su tutti i fondamentali. Il tecnico chiama il time out per motivare a dovere le sue ragazze apparse.

Il ritorno in campo dimostra una svolta importante e Adria mette il piede sull’acceleratore, portandosi avanti sul 9-8 grazie ad un servizio finalmente efficace coeso da un ottimo muro-difesa. La reazione della Vilcos arriva subito dopo il time out del coach e l’andamento del set è punto su punto con break e contro break.

Adria è intenzionata a chiudere il set finalmente con una grinta rispolverata e si porta sul 24-22. Purtroppo, però, qualche svista arbitrale scalda gli animi etruschi e un cartellino rosso complica la vita alle adriesi che si ritrovano sul 25-25.

Pari immediato, timeout del coach della Plastore che rasserena la formazione e rinnova l’importanza del set. Le etrusche rientrano e non sbagliano un colpo chiudendo 27-25, per la perfetta parità dei set (1-1).


Nel terzo parziale il coach adriese schiera la stessa formazione ormai consolidata con qualche sostituzione solo al servizio dei centrali.

Plastore ritrova lo smalto e la grinta che l’aveva contraddistinta nell’annata precedente e forgia un gioco di squadra invidiabile.

Le adriesi si portano subito sul 11-3 e sul 19-9 per chiudere 25-16 in un set da rullo compressore con unica sostituzione in banda per dare respiro alla Micucci con la Banin. In evidenza il servizio ottimo delle bande e del regista e soprattutto degli attacchi della Mancin in banda da rullo compressore.


Nella quarta frazione le etrusche partono con la stessa formazione con Banin al posto della Micucci in banda.

La squadra parte determinata come nel terzo set con una ricezione migliore dei primi due set ed una Mancin scatenata si porta sul 12-6 e successivo sul 18-10. Difficile ribattere le adriesi con un gioco così coeso con la complicità di qualche errore in più delle ragazze della Vilcos spaesate dalla reazione estrusca. Sul 24-16 un attimo di rilassamento della Plastore che, però, chiude le ostilità sul 25-20 e porta a casa una vittoria piena per 3-1 a scapito della Vilcos.

Sulla "Voce" di lunedì 18 marzo l'articolo completo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy