you reporter

CASTELMASSA

Assalto alla lavanderia, Rom condannata

La donna sarebbe entrata in negozio, nonostante la presenza della titolare, e avrebbe svuotato la cassa

L'uomo era riuscito a mettere a segno colpi in tutto il Polesine

In Tribunale a Rovigo è arrivata la sentenza

Le accuse erano piuttosto pesanti: avere messo a segno una vera e propria rapina, ai danni della lavanderia di Castelmassa, nel 2014, e avere derubato una donna che aveva appena fatto la spesa al supermercato, portandole via il portafogli dall'auto. La valutazione del giudice ha, però, rivisto la formulazione delle contestazioni, riqualificando il primo episodio in furto, il secondo in tentato furto. Nonostante questo, la pena finale a carico della nomade imputata non è stata banale: 2 anni e 7 mesi. Prima della discussione erano state ascoltate le due presunte vittime.

In particolare, l'ex titolare della lavanderia, che ora ha ceduto l'attività, ha spiegato come, quel giorno, la nomade fosse entrata con prepotenza, dirigendosi verso la cassa e aprendola, prelevando i soldi, poche decine di euro, nonostante la presenza della proprietaria, che aveva anche minacciato di chiamare i carabinieri.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl