you reporter

Castelguglielmo

Un futuro chiamato Amazon

I suggerimenti dei cittadini al prossimo sindaco: “Strade e più trasparenza”.

Un futuro chiamato Amazon

Castelgugliemo va verso il voto. Il piccolo comune di 1500 abitanti è stato amministrato per tre mandati da Giorgio Grassia, eletto l’ultima volta nel 2014 con la lista civica “Paese nuovo”, di area centrosinistra. Una lunga esperienza con la fascia tricolore, adombrata però nelle ultime settimane dalla condanna per tentata indebita percezione di erogazioni ai danni dello stato.

Ora però il comune si prepara a voltare pagina. In vista delle elezioni abbiamo fatto un giro tra le strade di Castelguglielmo, per sentire un po’ dai cittadini quali sono i problemi che la prossima amministrazione dovrà affrontare e quali suggerimenti danno al futuro sindaco.

“Qui il problema principale è l’occupazione - spiega Roberto, nel bar del centro - ora con l’arrivo di Amazon dicono che verranno creati 2400 posti di lavoro, speriamo sia vero. Poi la prossima amministrazione comunale dovrebbe sistemare le squadre, ora come ora sono tutte da rifare. Per il resto a Castelguglielmo non manca nulla, abbiamo la farmacia, due banche: le piccole cose ci sono”.

“Il paese ormai è anziano, mancano i giovani - aggiungono altri due clienti del bar - Noi dalla prossima amministrazione ci aspettiamo innanzitutto più trasparenza su come vengono spesi i fondi pubblici, e poi più attenzione al sociale: ultimamente si è investito poco sulle associazioni del territorio. E infine un po’ di manutenzione sul cimitero e sulle strade”.

Guido invece ha un altro suggerimento: “Bisogna cercare di aggregarsi con i paesi limitrofi per creare un comune solo di almeno diecimila abitanti - racconta - L’unione fa la forza, e in questo modo ci sarebbero meno sprechi. Ora poi stiamo aspettando di vedere cosa succederà con l’arrivo di Amazon: da un lato poterà posti di lavoro e magari anche nuovi residenti per Castelguglielmo, ma dall’altro si creerà un viavai di camion per le strade”.

Nel centro del comune poi incontriamo Monica: “Dal prossimo sindaco mi aspetto che vengano sistemate le strade, soprattutto qui in piazza: sono piene di avvallamenti e, visto che in paese ci sono molti anziani, c’è il rischio che qualcuno cada e si faccia male. Poi sarebbe importante fare qualcosa anche per creare posti di lavoro per i giovani: è vero che ora sta arrivando Amazon, ma non so quali ricadute avrà sul paese”.

L’occupazione è la questione più urgente anche per Renzo: “I giovani hanno bisogno di lavorare - ci spiega - ora vedremo cosa succederà con la costruzione del polo di Amazon. Per il resto manca un collegamento alla transpolesana per i mezzi pesanti e ci vorrebbero più locali in centro”. “Amazon al momento è un punto interrogativo - conferma Giampietro - alcuni si lamentano, altri ne parlano bene. Poi per quanto riguarda i problemi di Castelguglielmo posso sottolineare la scarsa manutenzione stradale. In particolare nella strada lungo l’argine, oltre alle buche, bisogna fare i conti anche con gli arbusti che con il vento finiscono in mezzo alla carreggiata. In alcuni punti i rami arrivano a sfiorare i fili della corrente elettrica”.

Nella macelleria del paese infine facciamo conoscenza con Luigino: “I problemi di Castelgugliemo sono un po’ gli stessi di tutti gli altri piccoli paesi - racconta - io con la mia attività non mi lamento, ma vedo che per i piccoli negozi non c’è ricambio generazionale, un po’ alla volta stanno sparendo. E in futuro bisognerà vedere anche che conseguenze avrà sul commercio locale la costruzione del polo logistico di Amazon”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl