you reporter

Siccità

Torna la pioggia, “ma quest’acqua non basterà”

Da mercoledì perturbazione sul Polesine. "Ma nel futuro non ci saranno più precipitazioni abbondanti”.

Torna la pioggia, “ma quest’acqua non basterà”

La pioggia, seppur moderata, è attesa non prima di mercoledì. Mentre il prossimo weekend si annuncia bagnato: all’orizzonte nuvoloni neri e temporaloni, proprio come nelle primavere di una volta.

Ma non fatevi troppe illusioni: passata l’ondata di maltempo, sul Polesine tornerà a risplendere il sole, anche se le temperature non arriveranno agli eccessi che abbiamo vissuto a marzo, con la colonnina di mercurio che è andato sovente oltre quota venti (e fino ai 25 gradi) abbattendo tutti i record del periodo.

E ci conviene abituarci. Perché la siccità rischia di diventare una costante, che caratterizzerà i prossimi anni. Da primavera e fino all’autunno inoltrato non dovremo fare conto su piogge troppo abbondanti. E i nostri fiumi rischiano - d’ora in poi - di conoscere una eccezionale stagione di secca, che potrebbe creare problemi economici e ambientali.

A disegnare un futuro arido non è la fantasia di qualche catastrofista, ma uno studio condotto dal Cnr. “Abbiamo dei segnali - dice infatti Massimiliano Pasqui, fisico dell’istituto di biometeorologia del Cnr - che indicano che questi periodi di riduzione delle precipitazioni sono destinati ad essere più frequenti nel nostro Paese, anche se in maniera magari articolata lungo lo Stivale”.

“Ad oggi - continua l’esperto - abbiamo un deficit pluviometrico, ed è probabile che la primavera non consenta di recuperare. Da un punto di vista pratico, adesso bisogna muoversi per organizzarsi perché poi d’estate, con il clima mediterraneo, tante piogge non arrivano. Bisognerebbe cominciare a pensare cosa fare: come gestire l’acqua che c’è”. Insomma: la pioggia in arrivo non basterà a rimediare il lungo periodo di siccità che sta facendo boccheggiare anche Adige e Po, che perde 40mila litri d'acqua ogni tre giorni.

Il servizio completo sulla Voce in edicola domenica 31 marzo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl