Cerca

Bagnolo di Po

Avis e Aido, un dono condiviso

La festa delle due associazioni è giunta alla 23esima edizione. Presenti i rappresentanti locali e provinciali e il sindaco Pietro Caberletti

Avis e Aido in festa a Bagnolo di Po. Domenica scorsa a Bagnolo di Po si è svolta le 23esima Festa del Donatore. Una giornata particolarmente sentita dalla comunità che vanta numerosi iscritti nelle due associazioni. Iscritti che sono in aumento, in particolare per l’Aido con l’avvio di “Una scelta in comune” cioè la possibilità di esprimere la volontà di donare organi e tessuti, al momento del rinnovo della stessa in base alla legge numero 98 del 9 agosto del 2013.

Presenti il sindaco Pietro Caberletti, il presidente Avis Giovanni Chioldin, il presidente Aido Lino Negri, il vice presidente Aido provinciale Tiziano Descrovi, il presidente Aido Regionale Luca Cestaro e la presidente provinciale Avis Barbara Garbellini. Un momento d’incontro in sala consiliare dove i vari presidenti hanno espresso soddisfazione per l’aumento delle donazioni derivanti, in particolare, dal capillare lavoro dei volontari che, attraverso incontri pubblici ed entrando nelle scuole, riescono a trasmettere la straordinaria importanza del dono.

Collaborazione fattiva da anni a Bagnolo di Po, una grande sinergia tra amministrazione comunale e associazioni come hanno espresso i presidenti locali Chioldin e Negri che ha portato anche alla realizzazione della sede Avis-Aido che sarà inaugurata il prossimo anno e aperta a tutte le associazioni locali con fini sociali e culturali che ne faranno richiesta, come ha sottolineato Chioldin che spera un proseguo collaborativo con la nuova amministrazione e nella realizzazione della prossima festa nei nuovi locali.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy