you reporter

ADRIA

Prostituzione in città: "Cittadini, vigilate"

L'appello lanciato dal consigliere comunale di Adria Paolo Baruffaldi: "Via vai sospetti sono un segnale spesso inequivocabile"

“Quelle mie notti nei bordelli”

10/04/2019 - 08:33

Un fenomeno che sta prendendo sempre più piede, tra città e frazioni di Adria, la prostituzione, che spesso porta con sé anche quello dello sfruttamento della prostituzione che, al contrario del primo, costituisce reato. Questa l'analisi che viene portata avanti, per quanto riguarda il capoluogo del Bassopolesine, da Paolo Baruffaldi, consigliere comunale della Lega, partito che, a livello nazionale, auspicherebbe la regolarizzazione del fenomeno tramite la riapertura delle case chiuse.

Baruffaldi invita i cittadini a segnalare movimenti sospetti che, spesso, in situazioni di questo tipo, sono una spia estremamente chiara dell'insediamento di una attività di prostituzione. Numerose indagini, infatti, sono partite proprio da indicazioni di questo tipo, quando non da inserzioni pubblicare online o sui quotidiani.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl