you reporter

La storia

"Grazie a voi ho battuto il diabete"

L’intervento in laparoscopia, alla Casa di cura, eseguito dallo staff del primario Sartori.

"Grazie a voi ho battuto il diabete"

“Ho battuto il diabete, ho rivisto la luce”: le prime parole di Mario Trombin, tra pochi giorni 67enne, adriese doc, che è riuscito a combattere la terribile malattia grazie a un intervento eseguito nella Casa di cura Madonna della salute di Poro Viro.  L’intervento in laparoscopia è stato eseguito dallo staff del primario Andrea Sartori assistito da Sergio Carandina e Massimiliano De Palma, insieme alla psicologa Laura Beltrame e al nutrizionista Ivan Zucconelli, insieme agli altri collaboratori medici, paramedici e infermieristici.

Trombin si è sottoposto a un intervento che ha portato a una riduzione dello stomaco, inoltre è stato introdotto un by pass intestinale che ha messo fuori uso una parte dell’intestino.  L’intervento è avvenuto il 13 settembre, è durato tre ore e mezza, dopo alcuni giorni il paziente era già a casa. Adesso deve seguire una corretta alimentazione, soprattutto pasti lenti.

“A sei mesi di distanza l’intervento può dirsi pienamente riuscito dal momento che non si registrano complicazioni” commenta con soddisfazione Sartori.  Da circa 30 anni Trombin ha dovuto convivere con il diabete e con il passare degli anni la malattia si faceva sentire sempre più, al punto che per un periodo aveva quasi completamente perso la vista.  “Sono arrivato a prendere insulina fino a 200 unità, non ce la facevo più oltre a una sfilza di medicinali: dopo l’intervento ho tagliato ben 12 medicine quotidiane oltre ad eliminare l’insulina” riferisce l’adriese. Che aggiunge: “Dal giorno dell’intervento mi sento rigenerato”.

Tutto è partito dalla constatazione di una certa obesità, sia pure non allarmante: Trombin aveva qualche chilo di troppo, ma questo non lo preoccupava più di tanto. Invece lo preoccupava tanto il diabete. Così ha seguito il consiglio di un amico che si trovava nella stessa situazione, il quale dieci anni fa si era sottoposto all’intervento con risultati a dir posto insperati.
Così anche l’adriese ha accettato l’idea di affrontare l’intervento, con tutte le incognite, più o meno grandi, che ogni intervento chirurgico porta inevitabilmente con sé. “Il mio problema non è stato quello di tagliare qualche chilo di troppo, ma la prospettiva di liberarmi del diabete, da sei anni ero in cura al centro diabetico di Porto Viro: adesso mi sono staccato anche dal centro diabetico” spiega Trombin.

E ancora: “Ho provato a contattare diverse strutture anche fuori Regione per verificare la possibilità dell’intervento. Poi sono venuto in contattato con il dottor De Palma che mi ha prospettato questa possibilità ed ho subito accettato. Così mi sono sottoposto a diversi analisi e colloqui per circa sei-sette mesi, fino a quando è arrivata la decisione del primario di procedere con l’intervento che è avvenuto a settembre. Posso dire che mi sento veramente rinato: desidero ringraziare tutto lo staff medico e infermieristico che mi ha seguito con grande cura, pazienza e professionalità, al momento non registro conseguenze collaterali”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl