Cerca

COMMERCIANTI

Quei marciapiedi imbarazzanti: “La caduta è assicurata”

Le incredibile condizioni del marciapiede sul corso del Popolo

Quei marciapiedi imbarazzanti: “La caduta è assicurata”

Non esiste un commerciante di quella zona che non abbia dovuto uscire dalla sua attività per aiutare una persona a rialzarsi da terra. Davvero. Parlando con chi lavora nei negozi che si affacciano sul marciapiede di corso del Popolo, nella parte finale, tra il centro e la scuola superiore Roccati non ne esiste uno che non abbia dovuto prestare assistenza ad un passante. E non solo agli anziani. Basta un attimo di distrazione. Nessuno purtroppo è immune alle buche e ai dislivelli che si sono formati in quella zona della città. Dei marciapiedi che, peggio di così non potrebbero proprio essere. Una zona nella quale, ancora, nel 2013 (ma il procedimento in tribunale è ancora in corso) una anziana donna cadde rovinosamente al suolo e morì dopo 20 giorni, in ospedale.

“Non passa giorno senza che io o la ragazza che lavora nel negozio accanto non ci ritroviamo a cercare di sollevare da terra un anziano caduto - commenta Erica, che lavora nella lavanderia che si affaccia proprio sulla zona più martoriata del marciapiede del tratto finale di corso del Popolo - E’ una vergogna, sarebbe davvero ora di sistemarli: ogni settimana tiriamo su un anziamo da terra - Anche mia nonna è caduta e si è rotta il gomito. Una situazione pazzesca. Spero davvero che la prossima amministrazione faccia qualcosa”.

Sulla stessa linea di pensiero, ovviamente, anche la barista del Caffé Carducci, Anastasia: “La gente si lamenta continuamente dei marciapiedi, ma ha perfettamente ragione. Purtroppo buche e marciapiedi malridotti, ci sono ovunque in città ma in questa parte del corso è davvero terrificante”.

“Solo sabato scorso è caduta una donna che abita nei palazzi qua sopra - spiega Gianni,del negozio fotoemporio - si è fatta molto male e allora il Comune è venuto subito a sistemare le due buche sul marcipiede qua davanti. Ma hanno sistemato solo quelle sulle quali era inciampata la donna anziana, nient’altro. E poi non è l’unico problema: abbiamo anche il tombino qua davanti al negozio bloccato. Ho già fatto diverse segnalazioni al Comune ma non è cambiato nulla: ogni volta che piove qui si forma un lago ed è anche difficile accedere al mio negozio. In questo modo siamo in difficoltà”.

“A me è successo che un cliente sia arrivato in negozio tutto pieno di sangue perché era caduto sul marciapiede qua davanti - spiega Claudia, dal negozio per stampanti - Doveva portarmi una stampate ma a causa dei dislivelli sul marciapiede è caduto a terra. L’ho soccorso e medicato come potevo. Spero che la prossima amministrazione faccia qualcosa per risolvere questa situazione”.

Anche Alessandro, un passante ex residente a Rovigo commenta: “Non è proprio un bel vedere. E pensare che questa dovrebbe essere la via principale del centro. Ma per chi arriva in città vedere dei marciapiedi ridotti così non invita certo a proseguire nella visita. Io adesso sto in un altro comune e devo dire che tutti hanno dei problemi ma dei marciapiedi in queste condizioni non li ho mai visti da altre parti”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy