Cerca

ROVIGORACCONTA

Il festival ha toccato quota 20mila

Gli organizzatori Signorini e Bacchiega: “Dal pubblico, calore e affezione. Siamo felici”

Il festival ha toccato quota 20mila

Gli organizzatori Signorini e Bacchiega: “Dal pubblico, calore e affezione. Siamo felici”

Messo alla prova dal meteo non favorevole e da un weekend segnato dalle piogge battenti, Rovigoracconta è riuscito comunque a portare pubblico e appassionati lettori nelle sale e nel teatro, registrando oltre 20mila presenze. La giornata inaugurale, venerdì, ha visto una Piazza Vittorio Emanuele II gremita per seguire gli incontri con Michele Serra, Gianrico Carofiglio e scatenarsi con il concerto della leggenda della musica italiana Nada. Poi, con il tempo che è peggiorato e forte vento e pioggia, alcuni eventi hanno potuto ancora svolgersi all’esterno mentre domenica tutti gli incontri sono stati spostati all’interno.

Per ogni appuntamento all’aperto era prevista una location alternativa al chiuso, segnalata nel programma, e nessun evento è stato annullato. Nonostante il maltempo però, il pubblico ha riempito le sale per seguire gli incontri, incontrare gli ospiti e farsi autografare i libri.

Grande attenzione è stata riservata agli eventi dedicati ai bambini e famiglie, che hanno registrato un’ottima partecipazione coinvolgendo grandi e piccini nelle tante attività proposte.

Anche per questa edizione il cuore pulsante sono stati i volontari. Circa 70 giovani dai 16 ai 35 anni provenienti da Rovigo e dalle città limitrofe, di cui circa una trentina di studenti delle scuole superiori che aderiscono al progetto alternanza scuola-lavoro, che hanno accolto gli ospiti e il pubblico, aiutato con la gestione logistica e organizzativa la macchina del festival.

Sara Bacchiega e Mattia Signorini tirano le somme: “Si chiude la sesta edizione di Rovigoracconta e siamo felici di questo nuovo traguardo raggiunto. Il pubblico di Rovigoracconta ci ha dimostrato ancora una volta calore e affezione, riempiendo le piazze, quando è stato possibile, e gremendo le sale, che hanno registrato il sold out nonostante le piogge e il maltempo di sabato e domenica. La stessa energia positiva che ha aperto il festival l’abbiamo ritrovata nella chiusura, con un teatro Duomo completamente esaurito. Un grazie sentito va a tutto il pubblico che ci segue e ci permette di realizzare ogni anno Rovigoracconta con rinnovato entusiasmo”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy