you reporter

Ambiente

Pfas, tavolo per abbassare i limiti

La Regione Veneto sarà coinvolta a Roma nel ruolo di ente esperto in materia

Pfas, tavolo per abbassare i limiti

Potrebbero arrivare buone notizie per il nostro ambiente e il Polesine. Sarà convocata presto, entro dieci giorni, la prima seduta del nuovo tavolo ministeriale che ha avrà il compito di definire limiti nazionali agli scarichi di sostanze perfluoro alchiliche (Pfas).

Ha prodotto, dunque, i risultati attesi dal Veneto la riunione di questa sera convocata dal Ministro dell’ambiente con i tecnici dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) e della Regione del Veneto, rappresentata dal commissario Arpav Riccardo Guolo.

Obiettivo dell’incontro era definire i presupposti tecnici per l’avvio del tavolo per porre limiti nazionali, sollecitato da anni dal Veneto e riportato al centro dell’attenzione dopo la presentazione dei dati relativi all’anomala presenza di perfluoropolietere cC6O4 rilevata nelle acque del fiume Po dall’Arpav.

Molte le proposte avanzate al Ministro che, preso atto dell’urgenza di agire per fornire un quadro normativo adeguato, saranno, dunque, affrontate e rese effettive all’interno del tavolo nazionale.

A questo tavolo, la Regione del Veneto sarà coinvolta nel ruolo di ente esperto in materia.

Sulla "Voce" di giovedì 9 maggio l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl