you reporter

Bergantino

Nel paese dei giostrai si vive al bar

Bergantino e i suoi locali, sono in controtendenza in Polesine. Crescono e sono sempre pieni di vita. A tutte le ore del giorno.

Non c'è un locale che non lavori a Bergantino, tra locali, abituati a stare in piazza e persino turisti, portati dalla bicicletta e attirati dal museo della giostra.

In piazza c'è il café del Rio, gestito da Jessica e Daniele, giovanissimi e molto stilosi. A due passi il Tango's bar, da 34 anni in mano alla sapiente gestione di Loredana e Charlie. Tanto che qualcuno storpia il nome e lo chiama "Da Charlie".

L’essenza di Bergantino e della sua propensione per la vita sociale la spiega la titolare Donatella del bar Waikiki: “Questo paese si presta perché è un territorio di giostrai o ex giostrai abituati a stare in piazza, o di contadini che negli anni Sessanta e Settanta venivano a fare affari all’aperto o a capire come muoversi nel loro lavoro”. Una tradizione, dice Donatella, che non è scomparsa: “Qui ogni mercoledì con il mercato arriva anche un esperto del consorzio agricolo per consigliare quali sementi mettere e come coltivare”. Un misto di solidarietà e rivalità che porta tante persone, anche anziani, a non perdere l’abitudine al confronto e alla socialità. “E’ una fortuna perché ci sono tanti anziani che portano avanti le tradizioni. Per esempio nel mio locale si incontra un gruppo di cacicatori che parla di ‘Sciop’, di fucili e del loro sport preferito”.

 

Il servizio completo oggi 17 maggio sulla Voce di Rovigo 

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Turatti Group
Speciali: Sagra del pesce di Chioggia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl