you reporter

TERRORE A POLESELLA

“Ci ha messi in salvo il macellaio”

Il racconto di una cliente: “L’uomo alla cassa prima di me si è voltato e ha detto ‘scappa’”

“Ci ha messi in salvo il macellaio”

25/05/2019 - 21:19

Difficile immaginare cosa abbiano provato le persone presenti all’interno del piccolo supermercato di Polesella di fronte a due rapinatori con la pistola in mano che minacciavano.

E’ quanto successo proprio venerdì al Despar di Polesella, ancora affollato di clienti, tra i quali Margherita, che era appena uscita dal lavoro e stava facendo la spesa prima di tornare a casa dal suo compagno.

“Avevo appena cominciato a fare la spesa - racconta - quando ho sentito dei rumori strani, metallici, e qualche urlo soffocato. Ho guardato l’uomo che era nella mia stessa corsia ma più vicino alle casse. Lui in silenzio ha fatto due passi verso le casse, ha sbirciato e poi si è girato verso di me e mi ha detto di andare a nascondermi, perché era in corso una rapina a mano armata”.

“Non so ben descrivere cosa ho provato, sicuramente paura, ma ero più che altro smarrita. Poi ho visto che molte altre persone, come me, stavano cercando riparo in fondo al supermercato - continua Margherita - il ragazzo della macelleria ci ha aperto il magazzino e ci ha fatti riparare dentro. Ci ha detto ‘torno io a prendervi quando è tutto finito’. Vicino a me c’era una donna spaventatissima e quindi mi sono concentrata a rassicurare lei. Ho pensato che in effetti non sarebbero venuti a cercarci, ma che avrebbero solo preso il denaro e se ne sarebbero andati. E’ durato tutto pochi minuti ma nel magazzino sono sembrati molti. Quando siamo usciti tutti sono andati a consolare le ragazze delle casse che erano sconvolte e in lacrime”.

“Poi - prosegue il racconto - il personale ha cercato di far tornare tutto alla normalità e io ho ricominciato a fare la spesa. Ma sinceramente quando sono tornata a casa non avevo idea di cosa avessi alla fine comprato. Non avrei mai immaginato di trovarmi in una situazione del genere. La prima cosa che ho fatto quando mi sono trovata nel magazzino è stato scrivere al mio compagno: ‘aiuto, qui c’è una rapina’”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Polesine i nostri primi 70 anni

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl