Cerca

Taglio di Po

Pesca e ambiente, futuro insieme

Una tavola rotonda di Coldiretti martedì 4 giugno organizzata in collaborazione con Unife e Cur

Pesca e ambiente, futuro insieme

Martedì prossimo alle 10 nella sala conferenze del Museo Regionale della Bonifica di Taglio di Po, si terrà la tavola rotonda sul tema “La pesca veneta: stato dell’arte e prospettive future”. L’evento, organizzato da Coldiretti Impresa Pesca Rovigo in collaborazione con l’Università degli Studi di Ferrara e il Consorzio Università Rovigo, sarà introdotto e coordinato da Alessandro Faccioli, responsabile Coldiretti Impresa Pesca Rovigo e vedrà la partecipazione di docenti, esperti della materia e operatori del settore.

Dopo i saluti del Presidente del Cur, Mauro Venturini, dell’assessore al territorio, cultura e sicurezza della Regione del Veneto, Cristiano Corazzari, del sindaco di Taglio di Po, Francesco Siviero, inizierà la tavola rotonda con il contributo del presidente del Gac Chioggia e Delta del Po, Roberto Pizzoli, del presidente del Distretto ittico di Rovigo e Chioggia, Massimo Barbin e del direttore di Coldiretti Rovigo, Silvio Parizzi.

Seguiranno gli interventi di Giancarlo Mantovani, direttore del Consorzio di Bonifica Delta Po che parlerà de “La vivificazione delle lagune”, Giancluca Fregolent, direttore Agroambiente, caccia e pesca della Regione Veneto che analizzerà “La nuova carta ittica regionale” e Cristiana Fioravanti, Ordinario di Diritto dell’Unione Europea - Unife che parlerà dell’impatto della pesca in aree protette. Invitati a essere presenti tutti i rappresentanti della pesca polesana, oltre a studenti del corso, unico nella regione Veneto, in linea con le direttive Miur, “Pesca commerciale e produzioni ittiche”, dell’ Ipsia di Porto Tolle e delle università che stanno facendo un percorso formativo in materia.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy