you reporter

Badia Polesine

Prende forma il volto di San Teobaldo

Le associazioni si uniscono per poter sostenere il progetto della sua ricostruzione facciale

Prende forma il volto di San Teobaldo

Il santuario di San Teobaldo

Le associazioni si uniscono per sostenere il progetto per la ricostruzione facciale di San Teobaldo. Seguendo quanto fatto solo nel 2018 per Sant’Antonio da Padova, la cui notizia della ricostruzione del volto fece il giro del mondo, anche il patrono di Badia Polesine sarà presto oggetto di analisi per ricostruirne le sembianze.

L’idea ha cominciato a prendere forma nel 2018, nell’ambito della 12ª edizione delle Giornate di Studio Teobaldiane tenutesi a Saint Thibault de Vignes, in Francia, dove ogni anno studiosi francesi e italiani si ritrovano per aggiornarsi sulle continue scoperte relative alla figura del santo originario di Provins. In quell’occasione, il gruppo di studio di cui fanno parte il badiese Giorgio Soffiantini e Alberto Cogo di Sossano, lanciò la proposta. Ad un anno di distanza, il progetto è pronto a decollare dopo l’assenso della parrocchia San Giovanni Battista e del parroco don Alex Miglioli: l’equipe di ricercatori dell’università di Padova, che ha ricostruito il Santo padovano, ha già condotto un’analisi di fattibilità del progetto e un sopralluogo a Badia Polesine.

Lo studio dei resti scheletrici di San Teobaldo consentirà in pratica di ricostruirne il volto, il colore della pelle, degli occhi e dei capelli, ma si potrà anche scoprire se il patrono sia effettivamente morto di lebbra, come narra la storia.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl