you reporter

L’iniziativa

Lo sport con loro è più bello!

Per la prima volta in Italia, gli alunni fanno lezione di Canicross

Lo sport con loro è più bello!

La disciplina sportiva del “Canicross” entra nella scuola. “Lunedi’ 3 giugno, un giorno da ricordare”, ci racconta Davis Colombo atleta e tecnico di Canicross per lo Csen, il centro sportivo educativo nazionale. Il Canicross è uno sport nel quale il binomio cane-conduttore deve compiere un percorso di gara su un terreno sterrato da 3 ai 5 chilometri, nel minor tempo possibile e si divise in tre discipline: corsa con il cane, biker joring ossia bici mtb più cane e scooter Boeing cioè scooter più cane. Questo sport viene praticato sempre utilizzando l'attrezzatura specifica (imbrago-pettorina -linea- antenna) in base alla disciplina, in modo che il cane e il conduttore siano sempre uniti ed in sicurezza.

“Questo primo appuntamento è nato grazie all’idea di due grandi amici ed atleti, quasi 3 anni fa - continua Colombo - io e il mio grande amico Stefano Viganò, un ragazzo di Bergamo conosciuto quasi per caso, proprio ad una gara di Canicross qualche anno fa e scomparso tragicamente lo scorso anno a causa di un incidente stradale. È stato proprio al termine di una delle gare, dopo la quale ci siamo sentiti al telefono lungo la strada del ritorno e parlando ci siamo chiesti: come possiamo divulgare questo sport in Italia in modo sano e gioioso? E quasi all’unisono la risposta è stata: dove se non a scuola! Da subito i dubbi e le perplessità sono sembrati tanti - continua - i permessi, come convincere i docenti dei plessi scolastici, come poter far entrare i cani a scuola e molti altri ostacoli. Non ci siamo scoraggiati, ci siamo presi un po’ di tempo per studiare bene la cosa, ma purtroppo Stefano ci ha lasciato prematuramente prima di veder realizzata questo sogno - spiega - non mi sono scoraggiato e carico nel voler portare avanti questa 'nostra idea' e supportato da altri amici ed atleti, ho preparato su carta un progetto dettagliato, allegando delle foto di alcune gare e poi con un click l’ho inviato al sindaco del comune nel quale risiedo: Stienta. Il sindaco Enrico Ferrarese non ha tardato nel ricontattarmi per chiedere delucidazioni in merito al Canicross, si è attivato ed ha proposto il progetto nel successivo incontro avuto con i responsabili dell'istituto e docenti. Dopo qualche mese mi ha contattato la professoressa di educazione fisica Barbara Bolognati chiedendomi un incontro per parlare del progetto. Dopo qualche giorno dal nostro incontro, dopo aver ricevuto l’ok dalla dirigente scolastica Isabella Sgarbi e dalla Vicepreside Cristina Lipari, abbiamo dato il via alla prima giornata 'test' di insegnamento di questo sport nelle scuole”.

Per la prima volta in Italia, circa 50 alunni delle classi prima e seconda media, dell'istituto comprensivo di Stienta, accompagnati dai loro insegnanti, hanno preso parte alla spiegazione teorica sulle origini della disciplina del Canicross, sotto l’attenta supervisione di Nala del Blasio, Alaskan Malamute di otto mesi e del padrone Andrea Fornasini, oltre ad apprendere le più semplici ma mai scontate norme di comportamento, con le quali approcciarsi agli amici a quattro zampe. “Nella seconda ora, siamo passati alla parte pratica, svolta all'esterno, presso il campo sportivo di Stienta, con prove di partenza di corsa con il cane (canicross) e di (scooter joring) guida di un monopattino con le ruote da bici, aiutati dai nostri cani preparati: il mio Lampo un border collie di 8 anni, Lola Bull terrier di 3 anni accompagnato dalla sua padrona Alice Bettoli , Paolo Vitali tecnico di atletica leggera Fidal e tecnico Uisp, Kiowa Siberia Husky di 7 anni con la sua inseparabile padrona Giulia Rossetto atleta e figlia d’arte proveniente dalla disciplina dello sleddog su neve e su terra. Devo ringraziare della fiducia accordatami il sindaco Enrico Ferrarese la dirigente scolastica Isabella Sgarbi la vicepreside Cristina Lipari la professoressa Barbara Bolognati tutto il corpo dei docente dell’istituto comprensivo di Stienta - conclude Colombo - il direttivo dello Caen, nelle persone di Massimo Perla responsabile nazionale Csen cinofilia, Franco Quercia responsabile nazionale Canicross, Francesco Brescia segretario Csen, tutti gli amici ed atleti della Dracorunnercancross e Canicroasscreen, che con i loro fedeli compagni hanno dato la possibilità agli alunni di provare un nuovo sport e vedendo i tanti sorrisi, anche nuove emozioni, grazie anche a loro, ho potuto preparare questa meravigliosa giornata dedicata allo sport verso i giovani d’oggi che diventeranno sicuramente gli atleti di domani”. L'appuntamento ora è per il mese di ottobre quando verranno svolte altre lezioni.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl