Cerca

Lendinara

“Non stringerle la mano, è del Pd”

Il partito democratico denuncia l’atteggiamento del segretario locale di Fratelli d’Italia Marco Dabbizzi nei confronti della consigliere Travaglini Boldrin

“Non stringerle la mano, è del Pd”

Il partito denuncia l’atteggiamento del segretario locale di Fratelli d’Italia Marco Dabbizzi

La nuova formazione amministrativa che ha fatto discutere Urbanitas, ha richiesto anche un intervento della segreteria del Pd locale. Il fatto increscioso sarebbe accaduto al termine della prima seduta del consiglio comunale neo-insediato. Nella sala consiliare, precisa la segreteria del Pd, “dove il presidente del consiglio governa e fa rispettare le regole della democrazia e della costituzione si consuma un brutto atto discriminatorio e intimidatorio”.

“La neo eletta consigliera del Pd – si legge nel comunicato – Valentina Travaglini Boldrin, unica donna dell’opposizione, madre di due bambini, orgogliosissima di sedere nello stesso posto in cui sedette Giacomo Matteotti, ha voluto complimentarsi con le donne del consiglio comunale tra le quali la giovane Irene Sasso, di Fratelli d’Italia. Un gesto cordiale di rispetto oltre le appartenenze partitiche, due donne che si stringono la mano. Un bel gesto. A questo punto, il segretario locale di Fratelli D’Italia (Marco Dabbizzi ndr) ha intimato alla propria iscritta con voce minacciosa e atteggiamento squadrista: ‘Non stringere la mano di quella li che ti sporchi’.

E’ del Pd”. Il fatto, denunciato solo ora dalla segreteria a una settimana dalla seduta del consiglio, ha destato nel Pd amarezza. “Il Partito Democratico, esprimendo solidarietà alla propria consigliera, deplora il vile atto cafone, incivile e antidemocratico effettuato dall’esponente politico nel cuore delle istituzioni. Un atto che va oltre la normale dialettica politica e i principi di cortesia e di normale educazione che sempre dovrebbero accomunare le persone, anche se di idee diverse. In questo caso, oltre che a colpire vigliaccamente una donna e madre, si è puntato alla delegittimazione della persona e di quel poco che resta di minoranza.

La consigliera Valentina Travaglini Boldrin chiede che il Presidente del Consiglio prenda posizione ufficiale nei confronti dell’accaduto e che nel prossimo consiglio comunale, all’apertura dei lavori, inviti la dirigenza del Partito di Fratelli d’Italia, parte integrante della maggioranza, a non ripetere il vile atto”. Un atto, forse, di leggerezza da parte di Fratelli d’Italia, ma sul quale il Pd chiede chiarezza.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy