you reporter

Badia Polesine

Sicurezza, il Pd attacca la maggioranza: “Si deve stare vicini ai commercianti”

I democratici: “Ricordiamo che i vigili hanno le pistole”

Ondata di furti, allarme in città

Il Pd cittadino è pronto ad incontrare i commercianti ed attacca l’operato dell'amministrazione sul fronte sicurezza. Dopo gli episodi degli ultimi giorni, gli esponenti del Pd locale guidati dal segretario Enrico Mercadante esprimono solidarietà ai commercianti colpiti, ma allo stesso tempo chiedono un’attenzione maggiore per la questione sicurezza da parte dell’amministrazione.

“In questo ultimo periodo - scrivono in una nota Enrico Mercadante, Stefano Dall'Aglio e Manuel Berengan - in particolare durante gli ultimi giorni, a Badia Polesine sono successi dei fatti alquanto preoccupanti. Solo per nominarne alcuni (ed i più recenti) i due tentati furti in via Degli Estensi e quello di via XX Settembre. Per fortuna in questi casi i furti sono rimasti tentati, ma i danni subiti dai commercianti sono comunque gravi. Impossibile non ricordare la recente aggressione ai danni di una signora che stava rincasando. Episodio più che preoccupante. E, andando indietro nel tempo, l’elenco aumenta. Crediamo sia in primis doveroso stare vicini ai commercianti, non a parole ma a fatti. Ed è per questo che quanto prima chiederemo loro un incontro per ascoltarli e farci spiegare cosa è successo, ma soprattutto per ascoltare i loro consigli sul come risolvere la situazione. In secundis però, è altrettanto doveroso sottolineare le mancanze dell’amministrazione comunale. Non ci si venga a raccontare la solita cantilena per la quale ‘il comune non può fare nulla’. Il Comune può agire, eccome. Soprattutto dopo aver promesso telecamere e più sicurezza in campagna elettorale. A due anni e più dalle elezioni, i cittadini di Badia si sentono più sicuri? Le promesse fatte in campagna elettorale sono state mantenute? A nostro avviso per niente. E in più ricordiamo che, su forte insistenza di questa amministrazione, la nostra Polizia Locale è dotata di pistole. E c’è da sottolineare che questa amministrazione ha pure un apposito assessorato: quello ricoperto dalla vicesindaco Giacometti, che è anche deputata della Repubblica. L’assessore alla sicurezza, oltre a qualche annuncio e al primo periodo post elezione durante il quale la stessa onorevole si era dimostrata attentissima al problema dell’accattonaggio in centro a Badia rincorrendo in prima persona i ‘delinquenti’, cosa intende fare? Come circolo Pd di Badia, visto e considerato che il tema sicurezza è di tutti e, al contrario di quanto si crede e dice, interessa anche il Partito Democratico, ci impegneremo per ascoltare le esigenze e le richieste dei cittadini che hanno subito furti o aggressioni. E di più: porteremo all’attenzione della cittadinanza il problema, senza annunci e critiche fine a sé stesse. Proveremo - concludono dal Pd - con l’aiuto di tutti, a proporre delle vere soluzioni concrete".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl